Home » Medicina » Disturbo ossessivo-compulsivo: tutto dipende da 4 geni

Disturbo ossessivo-compulsivo: tutto dipende da 4 geni

Piccoli gesti e azioni ripetuti sistematicamente per provare a gestire ansie e paure fuori controllo. E’ questo uno degli aspetti che caratterizza il disturbo ossessivo-compulsivo che portano a controllare ripetutamente se si è chiuso il gas o la macchina. Uno studio pubblicato su Nature Communications mette ora in relazione al disturbo 4 specifici geni che agiscono tutti a livello di uno stesso circuito cerebrale.

Lo studio
Il disturbo ossessivo-compulsivo ha una base ereditaria, visto che chi ha un parente di primo grado colpito da tale problema presenta un rischio quadruplo di esserne colpito a sua volta. Ma resta un disordine complesso e multifattoriale e poco si sa sui geni coinvolti. Hyun Ji Noh presso il Broad Institute del MIT e l’Università di Harvard a Boston hanno comparato oltre 600 geni sul Dna di 592 persone col disturbo ossessivo-compulsivo e 560 persone sane.

I geni analizzati sono stati scelti perché già noti avere un ruolo in diverse problematiche, ad esempio l’autismo che è spesso caratterizzato proprio da comportamenti ripetitivi da parte dei pazienti. Dall’analisi è emerso che 4 geni – tutti attivi nel circuito ‘striato-talamo-corteccia (noto per essere implicato nel disturbo ossessivo-compulsivo) – sono spesso mutati (modificati) nei pazienti e non nei soggetti sani di controllo.

Tra questi ve ne è uno implicato nei disturbi depressivi, ‘HTR2A’, coinvolto nella funzione della serotonina, il neurotrasmettitore ”del buon umore”. Secondo i ricercatori questo studio potrebbe orientare verso nuovi bersagli terapeutici per gestire questo disturbo mentale.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*