Home » Medicina » Disfunzione erettile: individuarne la predisposizione dal gruppo sanguigno

Disfunzione erettile: individuarne la predisposizione dal gruppo sanguigno

La disfunzione erettile potrebbe essere identificata tramite il gruppo sanguigno. Da uno studio della Ordu University, in Turchia, pubblicato sull’Archivio italiano di urologia e andrologia, è emerso infatti che i maschi con gruppo sanguigno 0 hanno molto meno rischio di avere problemi sotto le lenzuola rispetto a coloro che appartengono al gruppo A, B o AB.

La ricerca
Gli studiosi hanno preso in esame 350 persone di circa 60 anni di età che si erano rivolte ad una clinica di urologia in tre anni (aprile 2012-2015). In totale, ad avere un problema di disfunzione erettile sono risultati essere 111 partecipanti allo studio, mentre gli altri 239 non erano affetti dal disturbo.

A tutti è stato prelevato un campione di sangue per rilevare il gruppo sanguigno. Dai risultati è emerso che rispetto al gruppo sanguigno 0, il rischio di disfunzione erettile era 3,9 volte maggiore per quello A, 3,5 volte maggiore per quello B e 4,7 volte maggiore per quello AB. Solo il 16% di coloro che appartenevano al gruppo sanguigno 0 risultavano avere avuto problemi, rispetto al 42% di coloro che appartenevano ai gruppi sanguigni A.

I risultati rimanevano validi pur tenendo conto di fattori che potenzialmente possono mettere a rischio la fertilità e portare allo sviluppo di disfunzione erettile, come fumo o pressione alta.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

1 Responses to "Disfunzione erettile: individuarne la predisposizione dal gruppo sanguigno"

  1. Si tratta dell’ennesima stupidata di tipo osservazionale , dal momento che non si vede in che modo il gruppo sanguigno possa mai influenzare la funzione erettile di un soggetto.Ma si sa , il mondo è pieno di stranezze.

Lascia un commento

*