Home » Medicina » Disfunzione erettile: efficaci le onde d’urto

Disfunzione erettile: efficaci le onde d’urto

disfunxione erettile(Reuters Health) – Le onde d’urto a bassa intensità si candidano a rappresentare una nuova opzione terapeutica per i pazienti con difficoltà erettili di grado lieve o moderato. “La ricerca di base e gli studi clinici suggeriscono che la terapia ad onde d’urto può migliorare la circolazione sanguigna del pene e quindi può essere utile negli uomini con disfunzione erettile secondaria e insufficienza vascolare del pene”, ha spiegato Tom Lue della University of California, autore di una metanalisi che ha preso in considerazione alcuni studi pubblicati su questo argomento. “I rischi a lungo termine e i benefici del trattamento d’urto sono ancora sconosciuti e sono necessari ulteriori studi per determinare il miglior dosaggio: la terapia sembra però poter offrire un’alternativa agli uomini che non possono assumere il Viagra o che non ottengono i risultati sperati dalla terapia orale”, ha ribadito Lue.

Le onde d’urto rappresentano tutt’oggi una terapia sperimentale.

Lo studio
I ricercatori hanno esaminato i dati di 14 studi pubblicati in precedenza condotti su 833 pazienti con problemi di disfunzione erettile legata prevalentemente e problemi vascolari, pubblicati dal 2005 al 2015. Gli studi in generale valutavano gli eventuali miglioramenti dopo trattamenti per periodi a intervalli diversi di onde d’urto a intensità variabilr. Non tutti gli studi sono stati condotti in cieco.

Alcuni studi non hanno mostrato miglioramenti dopo la terapia. Tuttavia gli autori hanno condotto un’analisi combinata dei risultati a partire dai soli studi che avevano assegnato in modo casuale i pazienti nel braccio del trattamento: in questo caso i risultati suggeriscono che la funzione erettile degli individui sottoposti a onde d’urto è migliorata di circa il doppio rispetto alla condizione di partenza.

I commenti
“La maggior parte degli studi fino ad oggi sono stati fatti nei piccoli animali che hanno meccanismi di erezione simili ma non identici a quello dell’uomo”, ha osservato Joao Paulo Zambon, urologo alla Wake Forest University di Winston-Salem, North Carolina, che non è stato coinvolto nella revisione di ricerca.

“Potenzialmente la terapia con onde d’urto a bassa frequenza può ripristinare la funzione erettile, ma il meccanismo esatto non è ancora chiaro”, ha ribadito Zambon.

“Questi risultati suggeriscono che la terapia può non essere la panacea per ogni uomo con difficoltà sessuali – ha detto Noam Kitrey, ricercatore urologo al Sheba Medical Center di Tel-Hashomer, in Israele – La terapia con onde d’urto a bassa frequenza può essere un’opzione ma solo nei casi di problemi sessuali legati ad alterazioni vascolari: non vi è alcuna prova scientifica per sostenere la terapia anche per i pazienti con altre cause di disfunzione erettile, come problemi neurologici, disfunzione erettile psicologica, o pazienti reduci da chirurgia pelvica, come una prostatectomia radicale o irradiazione pelvica”.

Fonte: Eur Urol 2016

Lisa Rapaport

(Versione italian Quotidiano Sanità/Popular Science) 

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*