Home » Medicina » Dermatite atopica: scoperto cosa provoca il prurito

Dermatite atopica: scoperto cosa provoca il prurito

A scatenare il prurito nella dermatite atopica è un neuropeptide, un messaggero chimico legato alla trasmissione dei segnali. Questa scoperta fa ulteriore luce sui percorsi legati alla trasmissione delle sensazioni di prurito dal sistema nervoso periferico (che si trovano nella pelle), direttamente al sistema centrale (che invece è nel midollo spinale). E’ quanto emerge da uno studio della North Carolina State University, pubblicato su Acta Dermato Venereologica.

La dermatite atopica è una condizione cronica della pelle che provoca prurito persistente. Nello studio è stata analizzata una proteina, l’interleuchina-31 (Il-31), che è prodotta in grande quantità nei pazienti con questa patologia ed è coinvolta nell’innesco del prurito che scatena una serie di segnali che passano attraverso i neuroni del gruppo Trpv-1.

Il passaggio tra i gangli delle radici dorsali e il midollo spinale è fatto da un neuropeptide, il Nppb, che viene rilasciato da questi neuroni quando l’interleuchina 31 si lega ai recettori della pelle. Gli studiosi hanno scoperto che il prurito diminuiva del 70-80% nei topi oggetto della ricerca che non avevano il neuropeptide Nppb o il suo recettore.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*