Home » Medicina » Depressione: se non trattata a lungo, può modificare la biologia del cervello

Depressione: se non trattata a lungo, può modificare la biologia del cervello

Se non trattata la depressione, negli anni, può modificare il cervello. Le persone che vivono lunghi periodi di depressione senza ricevere cure, per almeno un decennio, mostrano un’infiammazione cerebrale significativamente maggiore rispetto a chi è depresso da meno tempo. L’evidenza emerge da uno studio del Campbell Family Mental Health Research Institute, di Toronto, in Canada, pubblicato da The Lancet Psychiatry.

Lo studio
Secondo Jeff Meyer, autore senior della ricerca, lo studio fornisce una prova biologica di grandi cambiamenti cerebrali che riguardano la depressione di lunga durata, suggerendo che si tratta di una fase diversa della malattia, che necessita di terapie diverse: in pratica, la stessa prospettiva adottata per le fasi iniziali e successive della malattia di Alzheimer. Nello studio, l’infiammazione del cervello è stata misurata utilizzando la tomografia ad emissione di positroni (Pet). La ricerca ha coinvolto 25 persone con più di 10 anni di depressione, 25 con meno di 10 anni di malattia e 30 persone senza depressione, come gruppo di controllo.  I livelli del marker Tspo, indicatore di infiammazione, erano circa il 30% più alti in diverse regioni del cervello in coloro che avevano una depressione non trattata di lunga durata, rispetto a quelli che la sperimentavano da un periodo relativamente più breve, sempre senza trattamenti. Il gruppo con depressione a lungo termine aveva anche livelli più alti di Tspo rispetto a coloro che non soffrivano di depressione.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*