Home » Medicina » Decisioni difficili? Più semplici con 90 minuti di sonno

Decisioni difficili? Più semplici con 90 minuti di sonno

La notte porta consiglio, ma anche il giorno. Secondo uno studio dell’Università di Bristol, pubblicato sul Journal of Sleep Research, infatti, un pisolino di soli 90 minuti durante le ore diurne potrebbe aiutare ad elaborare informazioni di cui non siamo coscientemente consapevoli, a soppesare i pro e i contro e ad andare nel dettaglio di informazioni approfondite prima di prendere una decisione impegnativa.

Lo studio
La ricerca ha preso in esame 16 persone di diverse età, sottoposte a due test. Nel gruppo di controllo i parteciparti dovevano rispondere quando vedevano un quadrato rosso o blu sullo schermo, mentre nell’altro gruppo ai partecipanti appariva su uno schermo per una frazione di secondo una parola, poi subito dopo un’altra e infine, una terza, quella ‘target’, che veniva chiesto loro di giudicare come buona o cattiva. All’insaputa di coloro che hanno preso parte alla ricerca, gli studiosi hanno così misurato come la prima parola – che appariva troppo brevemente, ma che era in grado di essere percepita dal subconscio – influenzasse il loro giudizio.

I partecipanti hanno svolto una prima volta l’esperimento e poi o sono rimasti svegli oppure hanno fatto un pisolino di 90 minuti prima di ripeterlo. Utilizzando l’elettroencefalografia, che registra l’attività elettrica del cervello, i ricercatori hanno misurato il cambiamento nell’attività cerebrale e nella risposta pre-e-post-pisolino. Il sonno (ma non la veglia) è risultato migliorare la velocità di elaborazione nel primo test, il più difficile. I risultati suggeriscono che un breve periodo di sonno può aiutare a migliorare la nostra reattività e che le informazioni acquisite durante la veglia potrebbero essere potenzialmente elaborate in un modo più profondo e qualitativo proprio durante il riposo.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*