COVID-19: Israele scopre anticorpo promettente

(Reuters Health) – I ricercatori del principale laboratorio di ricerca israeliano, l’Israel Institute for Biological Research (IIBR), hanno scoperto un anticorpo che, secondo il Ministero della Difesa, potrebbe segnare una “svolta significativa” verso un possibile trattamento per la pandemia di COVID-19.

Questo anticorpo monoclonale sarebbe in grado di neutralizzare il virus all’interno dei vettori che lo introducono nel corpo umano. Shmuel Shapira, direttore dell’IIBR, ha annunciato che la formula dell’anticorpo moncolonale è stata brevettata e che sarà avviata una ricerca per individuare un’azienda internazionale per la produzione in serie.

Israele è stato uno dei primi paesi a chiudere i confini e a imporre restrizioni severe ai movimenti per ostacolare l’epidemia di Coronavirus. Il Paese ha riportato finora 16.246 casi e 235 decessi per la malattia.

Fonte: Reuters Health News
Dan Williams
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Post correlati

Lascia un commento

*