Home » Medicina » Colera. Oms: ridurre le vittime del 90% entro il 2030

Colera. Oms: ridurre le vittime del 90% entro il 2030

Il colera è un’infezione che colpisce 2,9 milioni di persone all’anno in tutto il mondo ne uccide 95mila. A ricordarlo è l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) che si propone come obiettivo, tramite un’alleanza globale, quello di ridurre entro il 20130 del 90% le vittime. A coordinare gli sforzi sarà la Global Task Force on Cholera Control (GTFCC), un network di più di 50 istituzioni, agenzie internazionali e Ong.

La ‘roadmap’ indicata dall’Oms prevede di raccogliere risorse, condividere le esperienze migliori e rafforzare la partnership tra i paesi colpiti, i donatori e le agenzie internazionali. “Implementando la roadmap – scrive l’Organizzazione – fino a 20 Paesi che oggi sono colpiti potrebbero eliminare il colera entro il 2030”. Ad oggi, sottolinea il comunicato, anche se l’acqua pulita e i servizi igienici sono riconosciuti come un diritto umano, più di due miliardi di persone al mondo non hanno accesso a questi servizi, e questo li mette potenzialmente a rischio.

Sistemi sanitari deboli e incapaci di trovare precocemente i focolai sono inoltre condizioni che favoriscono la diffusione rapida della malattia. Uno dei primi passi della strategia consiste nell’individuare gli ‘hotspots’, le aree dove è più probabile che si verifichino focolai, su cui intervenire prioritariamente. “Ogni morte per colera è prevenibile con gli strumenti che abbiamo oggi – scrive il direttore generale Thedros Gebreyesus – dall’uso del vaccino all’accesso all’acqua e ai servizi igienici. E’ una malattia della povertà, che colpisce i più poveri e i più vulnerabili”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*