Capecitabina vs gemcitabina: esiti di pazienti con adenocarcinoma pancreatico

La chemioradioterapia neoadiuvante può fornire un downstaging e migliorare la negatività del margine per l’adenocarcinoma pancreatico resecabile e resecabile borderline [(B)RPC]. Tuttavia, si conosce ancora troppo poco riguardo l’efficacia relativa della chemioradioterapia a 3 settimane (3WCRT) a base di capecitabina (CAPE) rispetto a quella a base di gemcitabina (GEM). Con questo…

Leggi

Terapia ablativa endoscopica: convalida ed efficacia

L’efficacia della terapia ablativa endoscopica – come la coagulazione monopolare (MC) o la coagulazione con argon plasma (APC) – non è ancora stata convalidata istologicamente. Lo scopo di questo studio era la validazione istologica della terapia ablativa endoscopica per la neoplasia epiteliale gastrica. È stato…

Leggi

BMI e cancro del colon-retto ad esordio precoce

L’incidenza del cancro del colon-retto (CRC) nei giovani adulti è un dato in aumento in molti paesi e, data la consolidata associazione dell’indice di massa corporea (BMI) con il rischio di CRC e la crescente prevalenza dell’obesità tra le generazioni più giovani, i ricercatori…

Leggi

Trattamento ideale del cancro esofageo cT1N+ e cT2Nany

La terapia neoadiuvante seguita da intervento chirurgico è raccomandata per il cancro esofageo localmente avanzato. Con le imprecisioni della stadiazione clinica, in particolare per i tumori cT1N+ e cT2Nany, è stato suggerito di far seguire l’approccio chirurgico da un trattamento adiuvante. L’obiettivo è stato quindi…

Leggi

Efficacia di Sintilimab contro l’adenocarcinoma avanzato

Con questa ricerca si sono volute valutare l’efficacia e la sicurezza dei regimi a base di Sintilimab nel trattamento dell’adenocarcinoma avanzato della giunzione gastrica e gastroesofagea (G/GEJAC) in un contesto di vita reale. Sono stati quindi inclusi 37 pazienti, esaminati retrospettivamente, che presentavano casi…

Leggi