Tumori gastrointestinali

Polipectomia: promettente la berberina per la chemioprevenzione

L’integratore naturale noto come berberina riduce significativamente il tasso di recidiva dei carcinomi colorettali e delle lesioni polipoidi, come emerge da uno studio condotto su più di 900 ...

Approfondisci
Resezione tumori colorettali: pre-abilitazione multimodale o riabilitazione postoperatoria?

La ricerca supporta l’impiego della pre-abilitazione allo scopo di ottimizzare lo status fisico prima e dopo la resezione dei tumori colorettali, ma i suoi effetti sulle complicazioni ...

Approfondisci
Tumori colorettali metastatici e previsione dei benefici dei checkpoint-inibitori

L’immunoterapia basata su inibitori del checkpoint immune (ICI) è altamente efficace nei tumori colorettali metastatici ad elevato grado di instabilità microsatellitare (MSI-H), ma non sono ...

Approfondisci
Tumori gastrointestinali e medicina di precisione: progressi e prospettive

I tumori gastrointestinali presentano un’elevata incidenza ed un alto grado di mortalità in tutto il mondo. Nonostante i significativi progressi di radioterapia, chemioterapia e terapie mirate ...

Approfondisci
Sindrome di Birt-Hogg-Dube non aumenta prevalenza tumori colorettali

La prevalenza dei carcinomi colorettali non aumenta nei pazienti con sindrome di Birt-Hogg-Dube (BHD), come emerge da uno studio condotto su 399 pazienti con BHD e 382 loro familiari non affetti ...

Approfondisci
Tumori colorettali: diagnosi non invasiva con marcatore batterico fecale

Un marcatore fecale basato sulla presenza di Lachnoclostridium potrebbe dimostrarsi utile nella diagnosi non invasiva degli adenomi e dei tumori colorettali. Come affermato da Jessie Qiaoyi Liang ...

Approfondisci
Sindrome di Lynch: consulenze e test genetici non comuni nei soggetti a rischio

Soltanto una minoranza delle persone con fattori di rischio per la sindrome di Lynch si sottopone a consulenze e test genetici, per quanto la loro frequenza sia aumentata nel tempo, come emerge ...

Approfondisci
Tumori colorettali: ridurre l’età per lo screening ne favorisce la diffusione

La diffusione dello screening per i tumori colorettali nei soggetti fra 45 e 50 anni è aumentata significativaamente dopo che l’ACS ha ridotto l’età raccomandata per lo screening stesso. ...

Approfondisci
Carcinoma epatocellulare ricorrente: nessuna differenza fra ri-resezione d RFA

Nei pazienti con carcinomi epatocellulari ricorrenti in stadio precoce, la sopravvivenza a lungo termine non differisce in base alla scelta fra ripetizione dell’epatectomia ed ablazione a ...

Approfondisci
Chirurgia bariatrica aumenta rischio tumori del colon

Gli adulti obesi sottoposti a chirurgia bariatrica potrebbero andare incontro ad un maggior rischio di tumori del colon rispetto a quelli non sottoposti a questi interventi, come emerge da uno ...

Approfondisci