Oncoematologia

Leucemia infantile riduce simmetria microstrutturale cerebrale

L’asimmetria microstrutturale del cervello può fornire ulteriori spiegazioni causali della lateralizzazione funzionale rispetto all’asimmetria macrostrutturale. E’ stato effettuato uno ...

Approfondisci
Leucemia mieloide cronica con mutazione T3151: caratteristiche ed efficacia del ponatinib

E’ stato condotto uno studio con lo scopo di analizzare le caratteristiche cliniche della leucemia mieloide cronica con mutazione T3151 e paragonare l’efficacia di diversi trattamenti nei ...

Approfondisci
Leucemia promielocitica acuta nell’anziano: il registro PETHEMA

La leucemia promielocitica acuta è frequente nei pazienti di 75 anni, una popolazione che di rado viene considerata candidata per i protocolli clinici. E’ stato condotto uno studio allo scopo ...

Approfondisci
Trapianto di midollo osseo e di cellule staminali emopoietiche: l’impegno di GITMO

Un punto d’incontro per medici ed infermieri che si occupano di trapianto di midollo osseo e di cellule staminali emopoietiche impiegati per la cura di patologie ematologiche, oncologiche e ...

Approfondisci
Sindromi mielodisplastiche refrattarie: efficace il glasdegib

I pazienti con sindromi mielodisplastiche (MDS) in cui gli agenti ipometilanti hanno fallito, vanno incontro ad esiti negativi e necessitano con urgenza di nuove terapie. La stimolazione della ...

Approfondisci
Leucemia linfoblastica acuta infantile: fattori di rischio di tromboembolia acuta

La tromboembolia venosa sintomatica rappresenta una forma di tossicità imprevedibile e pericolosa per la sopravvivenza che interviene nel corso della terapia delle leucemie linfoblastiche acute ...

Approfondisci
Leucemia linfoblastica acuta: identificati geni prognostici di recidiva

E’ stato condotto uno studio con lo scopo di identificare il meccanismo molecolare alla base della leucemia linfoblastica acuta ed esplorare eventuali marcatori prognostici validi per le ...

Approfondisci
Leucemia linfoblastica acuta: ruolo del trapianto di staminali nell’era CART

La terapia basata sulle cellule T con recettore per l’antigene chimerico CD19 (CART) ha rivoluzionato il trattamento dei pazienti con tumori maligni ematologici recidivanti o refrattari, e ...

Approfondisci
Leucemia acuta infantile, trapianto di staminali e retinite da citomegalovirus

La retinite da citomegalovirus (CMVR) può intervenire a seguito di un trapianto di cellule staminali allogeniche (HSCT), ma poco è noto sulla sua incidenza, sulle strategie per la sorveglianza ...

Approfondisci
Leucemia linfocitica cronica, trasfusioni e fattori scatenanti

La più recente revisione delle linee guida pediatriche ha proposto una soglia emoglobinica restrittiva di 70 g/l per le trasfusioni eritrocitarie in generale, ma una soglia di 100 g/l in caso di ...

Approfondisci