Neuroscienze & patologie neurodegenerative

Declino cognitivo accelera dopo eventi ischemici

Dopo una diagnosi di infarto miocardico o angina pectoris si osserva un declino cognitivo maggiormente accelerato rispetto a quanto accade nei soggetti non coronaropatici. Questo dato deriva da ...

Approfondisci
Luci stroboscopiche aumentano rischio attacchi epilettici

Gli effetti di luci lampeggianti che sono divenuti la norma per i concerti di musica dance elettronica potrebbero determinare attacchi epilettici nei giovani che potrebbero non sapere di avere ...

Approfondisci
Maggiori problemi di sonno per le donne

Sono più le donne che gli uomini ad avere problemi di sonno, ma i soggetti di ambo i sessi con insonnia hanno una peggiore percezione della qualità della vita. Questo dato, derivante da uno ...

Approfondisci
Una playlist personalizzata per i pazienti con demenza

(Reuters Health) – Una playlist personalizzata, che faccia tornare alla mente ricordi dell’infanzia e momenti felici, può dare serenità ai pazienti con demenza, n quanto la musica va ad ...

Approfondisci
Nuova luce sulla Sclerosi multipla con il digitale

Illuminare la sclerosi multipla (Sm) attraverso approcci innovativi è l’obiettivo della campagna #NuovaLuceSullaSM, promossa da Roche e presentata martedì 18 giugno a Milano. A fare da ...

Approfondisci
Smalab, un laboratorio per la gestione dell’atrofia muscolare spinale

Nato dall’esperienza congiunta di Sda Bocconi e Biogen, è una realtà che da alcuni anni incentiva il dialogo e il confronto tra i diversi esperti che si occupano della patologia, anche alla ...

Approfondisci
Alzheimer: placche di beta amiloide e grovigli proteina tau predicono declino cognitivo

(Reuters Health) – Nei pazienti affetti da Alzheimer, l’aumento di placche beta-amiloide seguito dall’accumulo di grovigli costituiti dalla proteina tau, è associato a un declino ...

Approfondisci
Cervello: lievi lesioni connesse a deficit funzionali duraturi

(Reuters Health) – Le persone che hanno subito lesioni cerebrali anche lievi presentano maggiori probabilità di deficit funzionali duraturi rispetto a pazienti con altri tipi di lesioni. ...

Approfondisci
Neuroscienze: non è Alzheimer, è Late

(Reuters Health) – L’encefalopatia TDP-43 correlata all’età prevalentemente limbica (Late), una demenza riconosciuta di recente, assomiglia clinicamente alla Malattia di Alzheimer ma ...

Approfondisci
Una leggera attività fisica per non “perdere”il cervello

(Reuters Health) – Il volume del cervello diminuisce dello 0,2% circa ogni anno partire dai 60 anni. Un restringimento eccessivo è legato a problemi cognitivi. E una leggera attività ...

Approfondisci