Home » Medicina » Carcinoma gastrico: scoperto un nuovo biomarcatore

Carcinoma gastrico: scoperto un nuovo biomarcatore

(Reuters Health) – Secondo quanto hanno scoperto alcuni ricercatori cinesi, nei tessuti e nelle linee cellulari del carcinoma gastrico,si evidenzia un’espressione significativamente bassa dei livelli di RNA circolare caratterizzato dalla sequenza 0000096 (hsa_circ_0000096). Questa peculiarità potrebbe renderlo un nuovo potenziale biomarker per la diagnosi di questo tipo di cancro. È quanto emerge da uno studio condotto da Junming Guo e colleghi, della Ningbo University School of Medicine. Secondo i ricercatori cinesi gli RNA circolari sono più stabili nel plasma e nei succhi gastrici, rispetto ai microRNA e agli RNA non codificanti. “Questa caratteristica importante”, aggiungono, “li rende la scelta ideale per l’uso come marcatori molecolari del cancro gastrico. Tuttavia, le funzioni biologiche degli RNA circolari nelle malattie umane, in particolare nel cancro, non sono chiare”.

Lo studio
Per approfondire la questione, i ricercatori hanno esaminato i livelli di hsa_circ_0000096 in 101 coppie di tessuti provenienti da cancro gastrico, in tessuti non tumorali adiacenti e in normali cellule epiteliali gastriche da pazienti con cancro gastrico.
Si è così evidenziato che l’espressione di hsa_circ_0000096 era significativamente inibita nei tessuti ottenuti da cancro gastrico e nelle linee cellulari in vitro da cancro gastrico, rispetto ai tessuti adiacenti non tumorali accoppiati e alle normali cellule epiteliali gastriche. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che la crescita del tumore era più lenta dopo la soppressione di hsa_circ_0000096 in modelli murini dopo xenotrapianto. E ancora, i livelli di CDK6, della ciclina D1, di MMP-2, di MMP-9, di Ki67 e VEGF hanno mostrato una diminuzione dose-dipendente. In conclusione, come sottolineano i ricercatori cinesi: “hsa_circ_0000096 ha influenzato la crescita delle cellule neoplastiche gastriche e la loro migrazione, interferendo con l’espressione ciclo-associata, sia delle cellule che delle proteine associate alla migrazione stessa di questo cancro”.

Fonte: Br J Cancer 2017

David Douglas

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*