Cannabis abbassa i livelli di dopamina: il rischio è l’apatia

cannaDall’essere pigri o svogliati all’apatia totale il passo è breve, soprattutto se si fa uso di cannabis. L’utilizzo di questa sostanza, in modo regolare negli anni, va infatti ad intaccare il sistema di ricompensa del cervello, il piacere e la motivazione verso qualcosa, in quanto abbassa i livelli di dopamina. Nel momento in cui in molti Paesi del mondo, Italia compresa, si discute sulla legalizzazione della marijuana, a fare il punto della situazione è una revisione di studi pubblicata su Nature.

Le evidenze
Gli scienziati hanno esaminato l’azione della dopamina attraverso l’analisi di diversi studi su consumatori di cannabis a lungo termine, arrivando a quella che definiscono la prova “definitiva” che la marijuana indebolisce i livelli di dopamina. Questo è quanto mostrano scansioni cerebrali che evidenziano i cambiamenti chimici nel cervello dovuti al THC o tetraidrocannabinolo. Precedenti studi condotti su animali hanno esplorato gli effetti a breve termine della cannabis mostrando che inizialmente aumenta i livelli di dopamina e può per questo potare le persone a sentirsi gratificate ma anche a sviluppare dipendenza.

Tuttavia, l’esposizione ripetuta poi abbassa i livelli di dopamina, come si vede nelle scansioni cerebrali degli utilizzatori: un meccanismo forse dettato dalla necessità di proteggere il cervello contro l’eccesso di questa sostanza. Di recente quattro stati in America hanno legalizzato l’uso personale e quattro l’uso medico della cannabis.

“Abbiamo urgente bisogno – spiega Oliver Howes, psichiatra presso il Clinical Sciences Centre MRC dell’Imperial College di Londra, che ha guidato la revisione – di capire meglio come la cannabis colpisce il cervello, per aiutare i responsabili politici e gli individui a prendere decisioni informate”. Servono, puntualizza, più studi a lungo termine, soprattutto su adolescenti e donne gravidanza, che possono, nei primi mesi di gestazione, continuare a fare uso di marijuana prima di sapere di essere incinte.

Post correlati

One Thought to “Cannabis abbassa i livelli di dopamina: il rischio è l’apatia”

  1. Antonio

    Da premettere che io non sono un consumatore di marijuana, ma gli studi sugli effetti del tabacco, dell’alcool, a lungo termine non sono messi mai in discussione, come se facessero meno male della marijuana, finiamola con quest’ipocrisia, non c’è droga peggiore del tabacco e dell’alcool, e mettete in discussione sempre la marijuana.. E solamente erba.. Che è utile tra l’altro per fare molte cose, fumarla è uno Degli usi più stupidi.

Lascia un commento

*