Home » Medicina » Cancro colorettale: aumentano diagnosi e decessi fra i più giovani

Cancro colorettale: aumentano diagnosi e decessi fra i più giovani

(Reuters Health) – Un nuovo studio USA – condotto da Rebecca Siegel dell’American Cancer Society – indica che i tassi di diagnosi e decesso per cancro colorettale si stanno spostando verso pazienti sempre più giovani, mentre sono in calo tra gli anziani.
L’età media alla diagnosi è scesa dai 72 anni alla fine degli anni ’80 ai 66 del 2015-2016.

Lo studio
Il team di Siegel ha esaminato i dati statunitensi dagli anni ’90 al 2016 riscontrando rapidi cali nell’incidenza del tumore colorettale nei soggetti con un’età pari o superiore ai 50 anni durante i primi anni 2000, molto probabilmente grazie all’aumento degli screening. Nelle persone con un’età compresa tra i 50 e i 64 anni, i tassi scendevano a circa 2-3% all’anno. Tuttavia, tra il 2011 e il 2016, i tassi in questa fascia d’età sono aumentati dell’1% all’anno, mentre quelli nelle persone più anziane hanno continuato a calare.
I tassi nei soggetti al di sotto dei 50 anni sono aumentati del 2,2% all’anno tra il 2011 e il 2016.
I tassi di decesso nelle persone con un’età a partire dai 65 anni si sono ridotti del 3% all’anno, mentre nella fascia d’età 50-64 anni il calo è stato pari allo 0,6%. Al contrario negli under 50 si è verificato un aumento dell’1,3% all’anno.
I ricercatori prevedono che nel 2020 saranno circa 147.950 gli statunitensi che riceveranno diagnosi di cancro colorettale e 53.200 quelli che moriranno per tale causa, tra cui 17.930 casi e 3.640 decessi nei soggetti con un’età inferiore a 50 anni.

Fonte: CA: A Cancer Journal for Clinicians
Linda Carroll
(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*