Home » Medicina » Cancro colon retto: utili i test immunochimici fecali

Cancro colon retto: utili i test immunochimici fecali

(Reuters Health – I test immunochimici fecali (Fit) possono essere utili per identificare il cancro del colon-retto (Crc), ma mancano di sensibilità per i polipi adenomatosi avanzati.

È quanto emerge da una revisione sistematica e da una meta-analisi pubblicate da Annals of internal Medicine.

“Il test immunochimico fecale effettuato una volta all’anno è una buona alternativa alla colonscopia, ma occorre garantire la verifica annuale di chi lo sceglie e, soprattutto, la valutazione tempestiva con la colonscopia per le persone che risultano positive”, ha sottolineato Thomas F. Imperiale della Indiana University School of Medicine di Indianapolis, autore della ricerca.

Mentre la colonscopia è il test di screening del cancro del colon retto più frequentemente utilizzato negli Stati Uniti, diversi altri Paesi utilizzano esami annuali o biennali del sangue delle feci o una combinazione di test delle feci e endoscopia inferiore.

Il test immunochimico fecale, una tecnica non invasiva, è associato a più alti tassi di partecipazione e accettazione, ma gli studi che valutano le sue performance hanno mostrato risultati incoerenti nell’dentificazione di forme di cancro del colon retto e si adenomi avanzati.

La review
Imperiale e colleghi forniscono un riepilogo aggiornato delle prestazioni del test immunochimico fecale per cancro del colon retto e adenomi avanzati (con colonscopia come standard di riferimento) sulla base di 31 articoli test che hanno testato 18 test Fit.

Il team ha anche valutato se la variazione delle performance possa esssere considerata una soglia per definire un risultato positivo del test.

I risultati
La prevalenza di adenomi avanzati è variata da 1,26% a 12,2% e la prevalenza di cancro del colon retto dallo 0,15% al 3,48%, come riferiscono i ricercatori riferiscono su Annals of Internal Medicine.
La sensibilità per cancro del colon retto è variata, rispettivamanete, da 0,91 per una soglia di 10 ug/g a 0,71 per una soglia superiore a 20 ug/g, e la specificità da 0,90 a 0,95,

Il rapporto di verosimiglianza positivo è stato di 15,49 a una soglia superiore a 20 ug/g, e il rapporto di probabilità negativo di 0,10 a una soglia di 10 ug/g.

Per gli adenomi avanzati, la sensibilità del test è variata da 0,40 per una soglia di 10 ug/g a 0,25 per una soglia di 20 ug/g, con specificità che vanno da 0,90, per una soglia di 10 ug/g, a 0,95 per una soglia maggiore di 20 ug/g.

I rapporti di verosimiglianza positivi variavano da 3,39 a una soglia inferiore a 10 ug/g e 5,86 ad una soglia superiore a 20 ug / ge i rapporti di probabilità negativa variavano da 0,67 a 0,79.

L’accuratezza globale del test (misurata per area sotto la curva) è stata di 0,94 per Crc a tutte le soglie ed è stata di 0,73, 0,62 e 0,69 per adenomi avanzati a soglie di 10 ug/g, maggiore di 10 a meno di 20 ug/g e maggiore di 20 ug/g, rispettivamente.

Le conclusioni
Sulla base delle prestazioni di diversi test immunochimici delle feci, i ricercatori suggeriscono che il sensore Oc (un Fit quantitativo) potrebbe essere preferito per l’uso su larga scala e l’Oc Light (un Fit qualitativo) su piccola scala.

“Si spera che l’uso del Fit ridurrà la proporzione di persone non selezionate dall’attuale 35% a meno del 20% – diceImperiale – I risultati dovrebbero facilitare ciò che sostiene l’Uspstf (l’uso di uno qualsiasi dei test di screening raccomandati senza preferenze) e ricordano ai pazienti e soprattutto ai sanitari che ci sono buone alternative alla colonscopia e che queste opzioni dovrebbero essere raccomandate allo stesso modo per le persone a rischio medio”.

“I dati nella nostra revisione sistematica – ha proseguito l’esperto – possono aiutare i sistemi sanitari e i Paesi che usano il Fit a stabilire quale soglia utilizzare quando viene applicata alla popolazione”.

Fonte: Ann Intern Med 2019
Will Boggs
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*