Home » Medicina » Cancro colon retto: le nuove linee guida USA per biomarker molecolari

Cancro colon retto: le nuove linee guida USA per biomarker molecolari

(Reuters Health) -Nel tentativo di guidare le terapie dirette contro il recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR) e la chemioterapia convenzionale per i pazienti con CRC, quattro società scientifiche – the American Society for Clinical Pathology (ASCP), the College of American Pathologists (CAP), the Association for Molecular Pathology (AMP), and the American Society of Clinical Oncology (ASCO) – hanno unito le forze per sviluppare nuove raccomandazioni evidence-based per l’analisi molecolare dei tessuti colpiti da tumore del colon retto (CRC). La task force è stata presieduta da Carmen Allegra del Medical Center di Gainesville dell’Università della Florida. Ecco le raccomandazioni:

  1. i pazienti con CRC presi in considerazione per la terapia anti-EGFR devono essere sottoposti anche ad un altro test mutazionale per alcuni KRAS e codoni ANR;
  2. un’analisi mutazionale del gene BRAF p.V600 deve essere eseguita nel tessuto CRC per la stratificazione prognostica e, nei tumori con carente mancata corrispondenza di riparazione del DNA e con perdita di MLH1, per valutare il rischio di sindrome di Lynch;
  3. un test per la mancata corrispondenza di riparazione deve essere richiesto per i pazienti CRC, per l’identificazione di quelli ad alto rischio per la sindrome di Lynch e / o per la stratificazione prognostica;
  4. vi sono prove sufficienti per raccomandare un’analisi mutazionale di BRAF p.V600 come predittiva nella risposta agli inibitori anti-EGFR.

Secondo le nuove raccomandazioni, vi sono anche prove sufficienti per raccomandare l’analisi mutazionale PIK3CA o l’analisi PTEN nel tessuto CRC per la selezione e la terapia al di fuori degli studi clinici. Nel documento della task force sono presenti anche 15  raccomandazioni che riguardano gli approcci di laboratorio per rendere operativi i biomarcatori molecolari predittivi e prognostici, compresa la selezione di test, tipo di campioni, tempi di ordinamento dei test e tempi di consegna per i risultati dei test.

Reuters Health News

Will Boggs

(versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*