Home » Omeopatia » Arnica montana nella riduzione del sanguinamento in chirurgia endoscopica sinusale

Arnica montana nella riduzione del sanguinamento in chirurgia endoscopica sinusale

La chirurgia sinusale endoscopica (ESS) è una delle più comuni procedure chirurgiche a livello del tratto otorinolaringoiatrico, che consente di ripristinare le condizioni fisiologiche del naso e dei seni paranasali. Durante l’ESS il sanguinamento della mucosa nasale può interferire con la chirurgia stessa, prolungando le fasi operatorie e incrementando la comparsa di possibili complicazioni chirurgiche.

Uno studio clinico controllato randomizzato in singolo cieco, effettuato presso il Dipartimento di Otorinolaringoiatria e Chirurgia testa e collo di Makati (Filippine), ha valutato il ruolo del medicinale omeopatico Arnica montana 30 CH sulla perdita di sangue, sul sanguinamento durante la chirurgia e sul tempo dell’intervento chirurgico  (analizzato tramite la scala graduata di Boezaart) in pazienti sottoposti a chirurgia endoscopica sinusale che presentavano rino-sinusite cronica con polipi nasali.

I ricercatori hanno incluso nello studio 41 pazienti –  19 maschi e 22 femmine di età compresa tra 16 e 73 anni (età media: 42 anni) – che si sottoponevano alla chirurgia senza complicazioni come sanguinamento e ipertensione. Al gruppo di pazienti trattato con Arnica montana, il medicinale omeopatico è stato somministrato 12h e 1h prima dell’intervento chirurgico.

Dai risultati, relativamente alla perdita di sangue, è stata evidenziata una differenza statisticamente significativa (p < 0.05): il volume medio stimato (ml) per il gruppo di controllo è stato di 187ml (SD 100.14) versus 72ml (SD 12.59) per il gruppo trattato con Arnica montana.

Per quello che riguarda la durata dell’operazione nei due gruppi è stata evidenziata una differenza non statisticamente significativa (p=0.91), con un tempo medio per il gruppo di controllo di 3h55 (SD 1.25) versus 3h44 (SD 1.57) per il gruppo trattato con il medicinale omeopatico.

Infine, riguardo al grado di sanguinamento registrato durante l’intervento, i chirurghi riportano un leggero sanguinamento nel gruppo trattato con Arnica montana: il 75% ha avuto bisogno di una aspirazione occasionale (Grado 2), mentre il 25% ha richiesto frequenti aspirazioni (Grado 3). Di contro, il 71% dei pazienti nel gruppo di controllo ha manifestato un sanguinamento moderato con più frequenti aspirazioni (Grado 4), mentre il 29% ha evidenziato un leggero sanguinamento che necessitava di frequenti aspirazioni (Grado 3).

I risultati ottenuti hanno permesso agli autori di concludere che, durante un intervento di chirurgia endoscopica sinusale con polipi nasali, la somministrazione del medicinale omeopatico Arnica montana 30 CH è associata a una minore perdita di sangue; Arnica montana potrebbe quindi essere utile nella riduzione del sanguinamento in ambito chirurgico.

Fonte: Salinas MLT, Bato CRE, Arnica Montana and Blood Loss, Surgical Field Bleeding and Operative Time in Endoscopic Sinus Surgery: A Randomized-Controlled Trial. Philipp J Otolaryngol Head Neck Surg (2016)

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*