Home » Medicina » Biomarkers nel sangue, “Santo Graal” dell’oncologia. Per cercarlo nasce ‘Grail’

Biomarkers nel sangue, “Santo Graal” dell’oncologia. Per cercarlo nasce ‘Grail’

sangueUna semplicissima analisi del sangue che come una ‘biopsia liquida’ possa individuare la comparsa dei tumori nell’organismo anni prima che diano alcun sintomo: è questo l’ obiettivo primario di una nuova azienda biotecnologica, nata dai laboratori della ‘Illumina’ di San Diego, con la sponsorizzazione di grandi nomi. Nel consiglio di amministrazione dell’impresa figurano il fondatore di Microsoft, Bill Gates,il fondatore di Amazon Jeff Bezos, l’ex direttore del National Institute of Health, Richard Klausner, ed altri filantropi e scienziati in prima linea nella lotta al cancro  Nome dell’azienda legata alla ‘Illumina’ – che ha brevettato un sistema di sequenze genetiche ultra-veloce – è ‘Grail’, proprio come il ‘Santo Grail’. “Il ‘Santo Grail’ in oncologia – ha ricordato Klausner – è da sempre la ricerca di biomarcatori nel sangue che segnalino la presenza di un tumore all’inizio del processo di formazione”. Per Jay Flatley, presidente di ‘Grail’, “riuscire ad individuare il cancro ad uno stadio ancora curabile, cioè nelle persone asintomatiche e attraverso un test del sangue, potrebbe portare ad una massiccia diminuzione della mortalità tumorale”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*