Home » Medicina » Bimbi con la testa grande sono più bravi negli studi

Bimbi con la testa grande sono più bravi negli studi

bambinoI bambini che nascono con la testa grande sembrano essere più intelligenti e avere migliori risultati negli studi. A rivelarlo è una ricerca dell’Università di Edimburgo, pubblicata su Molecular Psychiatry, che ha studiato il legame tra i geni, il quoziente di intelligenza e la salute generale. In questo modo i ricercatori sono arrivati a collegare le dimensioni del capo di un neonato con i suoi risultati scolastici, che saranno migliori quanto più la testa è grande.

Nello studio sono stati usati i dati di 100mila britannici, conservati in una biobanca che custodisce i campioni (urine, sangue e saliva) di mezzo milione di persone tra i 37 e 73 anni, oltre alle informazioni su stile di vita, formazione e condizione sociale. Le analisi hanno così mostrato che i bambini nati con la testa più grande hanno molte più probabilità di laurearsi, e di avere punteggi migliori ai test di ragionamento verbali e numerici.

”Abbiamo osservato un’associazione significativa – scrivono i ricercatori nello studio – tra migliori punteggi nei test cognitivi, e volume intracranico, circonferenza della testa nei neonati e abilità cognitive nell’infanzia”. I ricercatori sono anche riusciti a identificare 17 geni che influiscono sulle funzioni cerebrali, la salute mentale e fisica. ”Lo studio supporta la teoria esistente – commenta la ricercatrice Saskia Hagenaars – che chi ha migliori condizioni di salute complessive è probabile che sia più intelligente”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

2 Responses to "Bimbi con la testa grande sono più bravi negli studi"

  1. E pensare che con il testone che hanno abbiamo sempre parlato male degli Asini!
    Quale errore!
    Come potevamo sbagliarci tanto!
    E pensare che la mamma di Einstein quando mandava il figlio a comprare le patate gli consigliava di metterle nel cappellino!
    Meno male che almeno qualcuno si è salvato e ha fato carriera.
    Avevano visto bene gli scienziati nazisti, ma la storia la scrivono i vincitori.
    Meditate gente, meditate ……… cosa tutto produce la scienza!
    Quali voti, esami, concorsi, prove, titoli:
    basta misurare la circonferenza cranica.
    Tanto, per quello che servirà …….

  2. Ci sono gli Otmar Freiherr von Verschuer, gli Anders Breivik, e le Saskia Hagenaars. E gli idiota chi se li filano. Non so chi preferire, mi dispiace.
    Sulle malattie, spesso drammatiche, croniche, morti in giovane età e condizioni di povertà a volte dei vari grandi geni dell’umanità c’è ampia letteratura.
    Poi arriva “Molecular Psychiatry” in cerca di autori.
    Ce n’era veramente bisogno.

Lascia un commento

*