Home » Medicina » Big data, nuove tecnologie, App. Ecco come cambierà l’industria farmaceutica

Big data, nuove tecnologie, App. Ecco come cambierà l’industria farmaceutica

farmaci-pilloleBig data applicati all’industria farmaceutica, medicina di precisione, diffusione delle nuove tecnologie medicali. Secondo la rivista PharmaVoice, ripresa dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) sul suo portale web, sono 10 le tendenze che cambieranno l’industria della salute nel corso del 2016. A partire dall’empowerment del paziente, sempre più protagonista attivo nel processo di cura, a tutto vantaggio dei risultati clinici. “L’Aifa – scrive – è consapevole della rivoluzione paziente-centrica in corso e ormai da tempo lavora per favorirne l’educazione al fine di facilitare la partecipazione nei percorsi di sperimentazione, sviluppo e monitoraggio dei farmaci”.

Tecnologia sempre più importante

Secondo l’analisi continuerà a crescere lo sviluppo di app sanitarie che potranno essere utilizzate come tramite tra il prescrittore e il paziente. Aumenterà il numero di coloro che utilizzano mezzi tecnologici per memorizzare e trasmettere documentazione sanitaria, quindi gli investimenti andranno sempre più verso le Smart Medical Technologies che utilizzano sensori e analisi dei dati. Lo sviluppo inesorabile dell’e-health porterà sempre più grandi aziende come Apple, Google e Samsung nel campo della ricerca medica, offrendo nuovi opzioni terapeutiche.

New Health Economy

Crescerà il mercato della New Health Economy, che vede ‘pazienti’ come ‘consumatori’ che con responsabilità decidono e spendono il proprio denaro. Quanto al marketing farmaceutico, si servirà sempre più del mondo dei Big Data e l’accessibilità dei dati dei consumatori aprirà la strada a strategie in grado di trovare rapidamente il miglior messaggio per ogni singola persona. Inoltre l’industria farmaceutica sarà impegnata a migliorare la propria reputazione, ancora bassa secondo i sondaggi, attraverso partnership con i gruppi di difesa dei pazienti. Tra i trend, lo sviluppo della medicina di precisione, che tiene conto di variabilità genetica, ambiente e stile di vita del paziente, così come la crescita di investimenti per le malattie del Sistema Nervoso Centrale, trainati da Alzheimer e malattie psichiatriche. Infine il disegno di legge del Cures Act all’esame del parlamento Usa, potrebbe accelerare l’approvazione di nuovi farmaci.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*