Home » Medicina » Anziani: meno di un’ora di attività fisica al giorno migliora le capacità motorie

Anziani: meno di un’ora di attività fisica al giorno migliora le capacità motorie

(Reuters Health) – L’esercizio fisico previene i problemi di mobilità nelle persone anziane agendo di più e meglio. Aggiungere meno di un’ora extra di esercizio moderato nella settimana può fare una grande differenza nel mantenimento dell’efficienza a livello motorio e nel ridurre il rischio di sviluppare problemi gravi della motricità. A dirlo un recente studio statunitense pubblicato da PloSOne.

Lo studio
I ricercatori hanno studiato 1.635 uomini e donne, iscritti all’Interventions Lifestyle e all’Independence for Elders (LIFE) Study nel 2010 e 2011, di età compresa tra i 70 e gli 89 anni. All’inizio dell’osservazione i partecipanti erano inattivi, con meno di 20 minuti di attività fisica regolare a settimana. Metà del campione è stato assegnato in modo casuale ad un programma di formazione a piedi basato sulla forza, sulla flessibilità e sull’equilibrio. Gli altri partecipanti sono stati assegnati a laboratori sanitari due volte al mese. Il team di studio ha utilizzato il monitoraggio del movimento e l’auto-segnalazione per misurare l’attività fisica settimanale in entrambi i gruppi di studio e a distanza di 24 mesi. Dopo una media di 2,6 anni, i ricercatori hanno valutato i partecipanti rispetto allo sviluppo di gravi disabilità motorie, che venivano definite come la perdita della capacità di percorrere 400 metri in 15 minuti senza sedersi, senza un sostegno e senza l’assistenza di un’altra persona. I miglioramenti sono stati osservati in tutti gli over 70 (70-90 anni) che hanno aggiunto qualche attività fisica alla loro routine settimanale di esercizio fisico in circa due anni, e quelli che si sono dedicati di più al movimento hanno fatto registrare i maggiori cambiamenti. L’esercizio previene o migliora alcune condizioni come le fratture di femore, le malattie cardiache e il diabete che spesso sono alla base della disabilità motoria.

Fonte: PLosONE
Shereen Lehman

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*