Home » Medicina » Ansia: 60 milioni di persone solo in Europa. Fenomeno sottovalutato

Ansia: 60 milioni di persone solo in Europa. Fenomeno sottovalutato

Ansia - DEPRESSIONEDonne incinte, malati cronici e ragazze under 35. Sono le vittime dell’ansia, un problema tanto comune quanto sottovalutato che, nell’Unione Europea, colpisce circa 60 milioni di persone. A confermare il dato è una revisione di ben 48 studi condotta dai ricercatori dell’Università di Cambridge e pubblicata sulla rivista scientifica Brain and Behavior.

I sintomi
Preoccupazione, paura e disagio che persistono per lungo tempo e possono diventare travolgenti, sensazioni fisiche come pressione del sangue che aumenta, nausea e sonno interrotto sono comuni sintomi di un problema a cui, sottolineano gli autori, “dovrebbe essere data maggiore attenzione, perché è più comune di quanto si pensi” e “può rendere la vita estremamente difficile”.

Colpisce in media 4 persone su 100, ma è molto più frequente in alcuni Paesi.
Nell’America del nord il problema riguarda ben l’8% della popolazione, mentre in Asia solo il 3%. A livello globale, le donne risultano avere due volte in più la probabilità di sperimentarla rispetto agli uomini, specie se in attesa di un bebè o subito dopo la sua nascita. Ma a rischio sono i malati cronici: ad esempio, il 32% delle persone con sclerosi multipla hanno un disturbo d’ansia e circa il 20% dei pazienti affetti da cancro. Mentre il problema risulta riguardare meno alcune popolazioni, come le culture indigene, ma anche tossicodipendenti e prostitute. Evitare troppa caffeina, nicotina e alcol, fare esercizio fisico regolare sono un aiuto importante, cosi’ come un percorso di sostegno psicologico.

Tag

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*