Home » Medicina » Alzheimer: anche l’herpes potrebbe scatenarlo

Alzheimer: anche l’herpes potrebbe scatenarlo

alzheimerPer i soggetti geneticamente predisposti, il Morbo di Alzheimer potrebbe essere scatenato anche dalle infezioni più comuni come ad esempio dal virus dell’herpes. Ad affermarlo sono stati 31 scienziati di diversi Paesi, tra cui anche l’Italia, in un editoriale pubblicato dal Journal of Alzheimer’s Disease. La cosiddetta “ipotesi patogena” afferma che in persone con la variante genetica chiamata APOE ε4, già nota per essere una di quelle che aumentano il rischio della malattia, alcuni microbi, tra cui appunto il virus dell’herpes ma anche uno dei batteri che causano la polmonite o quello alla base della malattia di Lyme, infettano il cervello ‘costringendolo’ a produrre le placche amiloidi caratteristiche della malattia come parte della risposta immunitaria.

I presupposti
L’idea nasce da uno studio di Ruth Itzhaki dell’Università di Manchester, prima firmataria dell’editoriale, pubblicato su Lancet nel 1997, la cui conclusione era che l’infezione e la mutazione genetica insieme, aumentano di 12 volte il rischio Alzheimer rispetto alla mutazione o all’infezione da sole, ma nonostante diverse altre ricerche abbiano confermato il legame nella comunità scientifica c’è ancora molto scetticismo. “Se la teoria si rivelasse esatta, ed è un grosso ‘se’ – spiega Itzakhi sul sito di Scientific American – le implicazioni sarebbero enormi, e sarebbe possibile vaccinare contro la malattia semplicemente immunizzando contro le infezioni. Ma costruire delle prove certe potrebbe richiedere decenni, anche per la difficoltà nel trovare i fondi”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*