Russare disturba il cuore anche se non si va “in apnea”

(Reuters Health) – Gli adulti giovani e di mezza età in sovrappeso o obesi e i soggetti che russano molto sono esposti a un rischio aumentato di rimodellamento vascolare anche quando non soffrono di apnea ostruttiva del sonno. Ad affermarlo è un piccolo studio realizzato dall’Ultrasound Research Laboratory presso l’Università di Pittsburgh in Pennsylvania.

I ricercatori – guidati da Emma Barinas-Mitchell – hanno esaminato i dati relativi a 122 adulti in sovrappeso o obesi che sono stati valutati usando l’indice di russamento (SI), che misura la vibrazione del russamento, e l’indice di desaturazione dell’ossigeno (ODI), che determina la presenza e gravità di un’apnea ostruttiva del sonno.

L’analisi ha incluso 41 persone con apnea ostruttiva del sonno (punteggio ODI pari o superiore a 5); gli altri partecipanti non presentavano apnea ed erano classificati come soggetti con un “lieve russamento” (al di sotto del punteggio SI mediano, n=41) o un “pesante russamento” (al di sopra del punteggio SI mediano, n=40).

Tra i partecipanti senza apnea ostruttiva del sonno, lo spessore intima-media carotideo (IMT) e il diametro interavventiziale carotideo (IAD) erano più elevati in chi russava molto rispetto alle controparti (stime beta non standardizzate 0,03 e 0,21 per IMT e IAD).

Le osservazioni
“Esistono diverse possibili spiegazioni del perché il russamento fosse associato al rimodellamento vascolare in persone che non soffrivano di apnea ostruttiva del sonno,”osserva l’autrice principale dello studio, Emma Barinas-Mitchell, “Un’ipotesi è che le vibrazioni che derivano dal russamento potrebbero indurre un danno alle pareti dell’arteria carotidea, un vaso sanguigno vicino. Il russamento potrebbe anche essere associato a fattori di rischio o patologie correlate al rimodellamento vascolare; tra questi, il sesso maschile, il sovrappeso o l’obesità, l’assunzione di alcol e un’anamnesi familiare di russamento o apnea ostruttiva del sonno”.

Rispetto al gruppo che russava poco, i soggetti con apnea ostruttiva del sonno presentavano anche un maggior rimodellamento vascolare, ma questi risultati non sono rimasti statisticamente significativi dopo l’aggiustamento per età, sesso, razza, indice di massa corporea, pressione arteriosa media, colesterolo non-HDL e indice HOMA-IR.

Fonte: Sleep Health
Lisa Rapaport
(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Post correlati

Lascia un commento

*