Home » Medicina » Cervello: lievi lesioni connesse a deficit funzionali duraturi

Cervello: lievi lesioni connesse a deficit funzionali duraturi

(Reuters Health) – Le persone che hanno subito lesioni cerebrali anche lievi presentano maggiori probabilità di deficit funzionali duraturi rispetto a pazienti con altri tipi di lesioni.

L’evidenza emerge da uno studio che ha coinvolto 1.154 pazienti con lesioni cerebrali traumatiche lievi e 299 soggetti con lesioni ortopediche, ma senza alcun trauma cerebrale.
Due settimane dopo le lesioni, l’87% dei pazienti interessati da lesioni cerebrali e il 93% degli altri soggetti traumatizzati hanno segnalato limitazioni funzionali; una differenza troppo esigua per escludere la possibilità che fosse dovuto al caso. I gruppi sono rimasti su una simile proporzione fino a sei mesi dalle lesioni.

Tuttavia, dopo un anno, i pazienti con lesioni cerebrali erano peggiorati. In quel momento, il 53% di essi presentava ancora limitazioni funzionali rispetto al 38% dei soggetti con altri traumi.

“Purtroppo, molti pazienti con lesioni cerebrali traumatiche lievi non ricevono alcun follow-up dopo essere stati dimessi dall’ospedale”, osserva l’autrice principale dello studio, Lindsay Nelson del Medical College of Wisconsin di Milwaukee.

“Dobbiamo fare di più per capire come migliorare il naturale percorso di ripresa di modo che i pazienti possano tornare alle loro vite più rapidamente”.

Mentre le persone con lesioni cerebrali da moderate a gravi vengono quasi sempre ricoverate in un ospedale o in terapia intensiva, quelle con lesioni più lievi non seguono un percorso assistenziale così omogeneo.

Anche quando le lesioni cerebrali vengono definite “lievi” possono comunque determinare problemi fisici, psichiatrici e cognitivi persistenti ,che sfociano in compromissioni durature e disabilità, soprattutto quando i soggetti non vengono trattati.

Nello studio, gli incidenti automobilistici erano la causa più comune di lesione cerebrale, rappresentando il 36% dei casi, seguiti dalle cadute al 24%.

La maggior parte dei pazienti con lesioni cerebrali ha perso conoscenza e oltre tre su quattro presentavano amnesia; queste condizioni non sono state segnalate in nessuno dei pazienti trattati per altri tipi di trauma.

A due settimane dalle lesioni, spesso le persone avevano difficoltà a lavorare e ad eseguire altri compiti complessi. Anche la vita sociale rappresentava un problema comune.

Dopo un anno, il 17% dei pazienti in entrambi i gruppi segnalavano difficoltà a lavorare e a svolgere altri compiti complessi e il 17% dei soggetti con lesioni cerebrali e il 18% di quelli traumatizzati presentavano difficoltà nella vita pubblica.

Fonte: JAMA Neurology
Lisa Rapaport
(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*