Home » Medicina » Stragi del sabato sera: politiche restrittive sulla guida salvano i giovani

Stragi del sabato sera: politiche restrittive sulla guida salvano i giovani

(Reuters Health) – Notte e weekend. Sono questi principali nemici dei giovani che guidano moto e auto. Nemici che troppo spesso diventano mortali. Uno studio della Boston University School of Medicine ha valutato l’impatto degli incidenti stradali nella popolazione giovanile (massimo 20 anni) in tutti gli USA e il rapporto tra questi eventi e il consumo di alcol. “Anche se i giovani non bevono e guidano, hanno più probabilità di essere uccisi da adulti che hanno bevuto e guidano nelle notti del weekend”, dice Scott Haddland, principale autore dello studio. I ricercatori hanno analizzato le collisioni avvenute dal 2000 al 2013 che hanno coinvolto almeno un conducente con un livello di alcool nel sangue di minimo 0,08%, il limite legale nella maggior parte degli Stati, che equivale, per un adulto, a più di una birra o un bicchiere di vino ingeriti in un’ora. Durante il periodo di studio si sono verificati 84.756 incidenti mortali tra persone con un’età massima di 20 anni, tra cui 23.757 collisioni dovute ad alcool. Le vittime di questi scontri erano soprattutto maschi (73%) e la maggior parte aveva almeno 18 anni. I ricercatori hanno anche valutato ogni Stato su una scala fino a 100 punti per il contesto legale più restrittivo per la guida in stato di ebbrezza. Alle politiche ritenute più efficaci nel frenare la guida in stato di ebbrezza e i relativi incidenti mortali i ricercatori hanno attribuito punteggi maggiori. Tra queste figuravano leggi che limitavano l’orario di vendita di alcool o quello in cui i giovano potevano guidare o che stabilivano chi poteva essere in macchina con loro. I punteggi medi sono oscillati in una forchetta compresa tra 24 (in Iowa) e 75 (in Utah). Lo studio ha riscontrato che ogni aumento di dieci punti in questa scala era associato al 9% di probabilità in meno di incidenti mortali.

 

Fonte: Pediatrics 2017

Lisa Rapaport

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*