Home » Medicina » Sonno: i ragazzi dormono poco. Ecco le nuove linee guida per un sano riposo

Sonno: i ragazzi dormono poco. Ecco le nuove linee guida per un sano riposo

sonno ragazzi(Reuters Health) – Gli esperti dell’American Academy of Sleep Medicine (SAMA) hanno aggiornato le linee guida sulle raccomandazioni per il sonno di bambini e adolescenti. Sono disponibili online sul sito omonimo e saranno pubblicate sul Journal of Sleep Clinical Medicine.

Stuart F. Chan del Brigham and Women Hospital, di Boston, coautore delle nuove linee guida ha tenuto a puntualizzare che i bambini e gli adolescenti generalmente dormono troppo poco, a scapito di un corretto sviluppo di memoria e apprendimento.

In particolare almeno il 25% dei ragazzi di 12 anni dorme meno delle nove ore di sonno notturne raccomandate. Le nuove linee guida si basano su una valutazione più rigorosa della letteratura scientifica rispetto a quelle del passato. “La gamma di ore di sonno consigliate per ciascuna classe di età è più ampia rispetto al passato”, aggiunge Chan

Ore di sonno raccomandate
Ecco in sintesi quante ore bambini e adolescenti dovrebbero dormire regolarmente nell’arco di 24 ore, per una salute ottimale:

– Bambini dai 4 mesi a 1 anno di età: 12-16 ore, compresi i sonnellini;

– Bambini da 1 a 2 anni: 11-14 ore, compresi i sonnellini;

– Bambini da 3 a 5 anni: 10-13 ore, compresi i sonnellini;

– Bambini da 6 a 12 anni: 9-12 ore;

– Adolescenti 13-18 anni: 8-10 ore.
Chan ha sottolineato che i disturbi del sonno che non consentono di mantenere questi ritmi di sonno regolari sono causa di gravi problemi di salute. Per esempio, ha detto, “l’apnea del sonno è associata a uno scarso rendimento scolastico, problemi di comportamento e sbalzi di umore, a una diagnosi errata di ADHD e, nelle situazioni gravi, a problemi cardiaci”. L’insonnia, che colpisce fino a uno su quattro adolescenti e uno su tre  bambini in età prescolare, è associata a “scarso rendimento scolastico, aumento dei problemi di salute e disordini dell’umore, con rischio di autolesionismo e di ideazione suicidaria”, ha aggiunto Chan. Inoltre, l’insonnia è associata ad un aumentato rischio di sviluppare un nuovo problema medico e all’uso di un nuovo farmaco psichiatrico. La sfida più grande è fare in modo che il bambino trascorra a letto un tempo sufficiente per la salute. “Spesso, un bambino o un adolescente tende ad andare a letto tardi e ad essere svegliato troppo presto. Le cause sono molteplici, ma ruotano intorno a dinamiche familiari, questioni sociali e, nel caso dei ragazzi, agli orari di inizio della scuola”.


Per aumentare la qualità del sonno

Ecco qualche semplice regola per i genitori per migliorare la qualità del sonno dei loro figli:

– Non permettere TV, telefoni cellulari, tablet o altri dispositivi elettronici in camera da letto; questi dispositivi emettono una luce che ritarda l’addormentamento.

– Evitare di programmare attività sociale ed extrascolastiche troppo impegnative.

– Limitare le attività impegnative nelle ore prima di coricarsi.

– Cercare di mantenere gli stessi orari regolari di sonno dei giorni feriali nel fine settimana e durante le vacanze scolastiche.

Queste nuove linee guida, in conclusione, sono state stilate perché i genitori possano avere un riferimento sicuro per la salute futura dei loro figli e perché possano osservare con attenzione se vi sono alterazioni del sonno, così da poter intervenire se necessario.

Fonte: American Academy of Sleep Medicine 2016

Marilynn Larkin

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*