Home » Medicina » Ricerca Usa: le sigarette elettroniche potrebbero danneggiare il Dna

Ricerca Usa: le sigarette elettroniche potrebbero danneggiare il Dna

sigaretta elettronicaLe sigarette elettroniche non sarebbero così sicure per la salute: secondo una ricerca americana, potrebbero danneggiare il Dna e provocare danni alle cellule, portando al tumore. È questa la conclusione di uno studio condotto dai ricercatori del Veterans Affairs San Diego Healthcare System. Questi però hanno testato in laboratorio gli effetti sulle cellule umane di due sole marche di e-cig, con e senza nicotina. Inoltre, precisano gli studiosi, gli effetti in laboratorio non sono del tutto comparabili a quelli sul corpo.

Come viene spiegato sulla rivista Oral Oncology, il gruppo guidato da Jessica Wang-Rodriguez ha usato un estratto del vapore di due popolari marche di sigarette elettroniche per trattare delle cellule umane messe su piastre di coltura. Si è così visto che queste cellule avevano più danni al Dna (come la sua rottura) e maggiori probabilità di morire, rispetto alle cellule non ‘trattate’. E quando il processo di riparazione cellulare non va a dovere, si apre la strada per il cancro. Le cellule usate per l’esperimento sono state normali cellule epiteliali, che ricoprono organi, ghiandole e cavità del corpo. Per ognuno dei due marchi, sono stati testati due tipi di e-cig, con e senza nicotina. Si è così visto che la nicotina crea dipendenza al fumo e causa i danni peggiori, ma da sola non basta a produrre i danni riscontrati. Anche le versioni nicotina-free alterano le cellule.

“A incidere e avere un effetto cancerogeno ci sono pure gli altri componenti utilizzati per fare le e-cig”, commenta Wang-Rodriguez, come la formaldeide e il diacetile. “Va però detto – aggiunge – che gli effetti visti in laboratorio non sono completamente comparabili con quelli che avvengono nel corpo umano”. Per confermare questi primi risultati serviranno altri studi e approfondimenti, dato che sul mercato ci sono circa 500 marchi di sigarette elettroniche e oltre 7 mila aromi. “Finora abbiamo potuto verificare che le e-cig aumentano la morte cellulare – continua -. Speriamo di identificare altri componenti che contribuiscono a questo effetto”.

 

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

1 Responses to "Ricerca Usa: le sigarette elettroniche potrebbero danneggiare il Dna"

  1. Perché non hanno testato contemporaneamente gli effetti del fumo di sigaretta? È vero che la formaldeide produce danni a una temperatura che generalmente non viene raggiunta nel normale uso della sigaretta elettronica? Il creare allarmismi prima di aver dimostrato con sicurezza il reale effetto delle sigarette elettroniche ne scoraggia l’uso e favorisce le potenti ed influenti multinazionali del tabacco.

Lascia un commento


*