Home » Medicina » Preeclampsia in gravidanza e malattie renali

Preeclampsia in gravidanza e malattie renali

(Reuters Health) – Le donne che sviluppano preeclampsia, una forma di pressione sanguigna pericolosamente alta durante la gravidanza in passato conosciuta come gestosi, hanno una probabilità 5 volte maggiore di sviluppare una malattia renale allo stadio terminale più avanti nella vita rispetto alle donne che hanno una pressione sanguigna normale durante la gravidanza. È quanto emerge da uno studio svedese.

La preeclampsia è stata a lungo legata all’aumento del rischio di eventi come infarti e ictus successivi e alcune ricerche precedenti suggeriscono che questa forma di ipertensione potrebbe essere uno dei motivi per cui le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie renali avanzate rispetto agli uomini.

Lo studio
I ricercatori hanno esaminato i dati relativi a quasi 2,67 milioni di nascite da 1,37 milioni di donne tra il 1982 e il 2012.

Un totale di 67.273 donne, pari al 4,9%, ha sviluppato preeclampsia durante almeno una gravidanza e 410 donne hanno sviluppato malattia renale allo stadio terminale.

Le donne nello studio che avevano preeclampsia erano in media più anziane e avevano un indice di massa corporea più elevato. Tra le donne senza preeclampsia nella prima gravidanza, il 14,2% era in sovrappeso e il 4,9% era obeso. Tra quelle che hanno sviluppato preeclampsia nella loro prima gravidanza, il 20,1% era in sovrappeso e l’11,8% era obeso.

Le donne che hanno avuto la preeclampsia in due gravidanze hanno fatto registrare una probabilità di oltre sette volte maggiore di sviluppare malattie renali allo stadio terminale rispetto alle madri che non hanno mai avuto questo disturbo.

“Questo studio dimostra che la preeclampsia è un fattore di rischio sesso-specifico e indipendente per il successivo sviluppo della malattia renale allo stadio terminale – dice l’autore principale dello studio,Ali Khashan, dell’University College di Cork, in Irlanda – Tuttavia, il rischio complessivo di malattia renale allo stadio terminale rimane piccolo e le donne con una storia di preeclampsia non dovrebbero essere eccessivamente preoccupate”.

Le donne che sviluppano preeclampsia prima della metà della gravidanza hanno avuto una probabilità di oltre nove volte maggiore di sviluppare malattie renali allo stadio terminale rispetto alle madri con pressione sanguigna normale durante la gravidanza.

Le donne con preeclampsia spesso non manifestano sintomi fino a quando non hanno un problema potenzialmente letale, soprattutto quando sono in buona salute e hanno gravidanze semplici.

L’insufficienza renale, chiamata anche malattia renale allo stadio terminale, è più comunemente causata dal diabete o dall’ipertensione. Altre cause possono includere malattie autoimmuni e disturbi genetici o problemi cronici del tratto urinario. Le persone con insufficienza renale necessitano di un trapianto di organi o della dialisi.

Nello studio, il legame tra preeclampsia e insufficienza renale è rimasto evidente anche dopo che i ricercatori hanno tenuto conto di altri fattori che possono influire sulla salute materna come l’età, l’educazione e i problemi di salute pre-gravidanza quali malattie renali esistenti o malattie cardiovascolari.

“Abbiamo tenuto conto dell’obesità materna e delle comorbilità come il diabete, e i risultati riportati sono indipendenti da questi fattori – conclude Khashan – Tuttavia, questi aspetti non possono essere esclusi completamente come potenziali mediatori tra preeclampsia e malattia renale allo stadio terminale”.

Fonte: PLoS Medicine

Lisa Rapaport
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*