Home » Medicina » Menarini 100 anni di Firenze

Menarini 100 anni di Firenze

menariniIniziati i festeggiamenti per i primi 100 anni di Menarini a Firenze.  Nata a Napoli nel 1886, nel 1915 si trasferì nel capoluogo toscano divenendo anno dopo anno una delle aziende simbolo della città.  La farmaceutica ha aperto il suo centenario in città con un evento all’insegna dell’arte dedicato a Pontormo, pittore vissuto a cavallo tre 400 e 500. A fare da cornice alla presentazione della monografia sul Pontormo a cura del Direttore degli Uffizi, Antonio Natali e di Carlo Falciani, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna, è stata la Chiesa di Santa Felicita che conserva al suo interno la cappella Capponi, decorata dal Bronzino e dal Pontorno appunto.

“Per Menarini è stato un secolo di fiorentinità”, dice con orgoglio Lucia Aleotti Presidente del Gruppo. “Quando nostro padre entrò in azienda con la filosofia di crescere in Firenze, nel 1964, Menarini aveva solo 188 dipendenti, oggi è una multinazionale di oltre 16.000 dipendenti. Io e mio fratello Alberto Giovanni portiamo avanti questa medesima grande tradizione, radici solide nella nostra città ed espansione nel mondo, dove siamo presenti in cento Paesi. Abbiamo deciso di festeggiare i nostri 100 anni fiorentini con un evento dedicato all’arte, perché Firenze è arte, ma tante altre saranno le iniziative legate a questo centenario, dedicate al sociale, ai bambini, ai giovani, al lavoro, allo sport, all’ambiente sempre tenendo presente il nostro obiettivo: Qualità del farmaco al primo posto!”.

“Firenze è orgogliosa di avere sul proprio territorio un’industria dell’importanza della Menarini, che da cent’anni è presente a Firenze”, ha detto il sindaco della città Dario Nardella. “Un’azienda che nel corso del tempo si è distinta non solo per la sua attività in campo scientifico, ma anche per la sua attenzione nei confronti della città. Un interesse mostrato sia dal punto di vista sociale, basta ricordare il progetto di riqualificazione di edilizia popolare promosso dalla stessa Menarini, sia in campo culturale con la cura di volumi monografici dei grandi artisti italiani, come quest’ultimo dedicato al Pontormo”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*