Home » Medicina » Malaria: scoperta nuova terapia in grado di bloccare l’infezione

Malaria: scoperta nuova terapia in grado di bloccare l’infezione

malariaUn nuovo composto, individuato dai ricercatori del Broad Institute of Mit and Harvard, negli Stati Uniti, sarebbe in grado di curare la malaria con un’unica dose. I risultati del trial sono stati pubblicati su Nature.

Lo studio
A partire da un database con oltre 100mila composti chimici, i ricercatori, guidati da Stuart Schreiber, ne hanno individuato uno molto promettente: agisce su un enzima chiamato fenilalanil-tRNA ed elimina precocemente i parassiti prima che si moltiplichino nel fegato e nel sangue. Una singola dose ha impedito l’infezione per tutti i 30 giorni di durata dello studio. “Il parassita va al fegato, poi nel flusso sanguigno, quindi segue una fase di trasmissione. Il nostro composto colpisce tutte e tre queste fasi, cosa molto rara in una terapia”, spiega Nobutaka Kato, coautore dello studio e ricercatore presso il Broad Institute.

Potrebbe quindi, in teoria, essere preso in qualsiasi momento prima o durante l’infezione, cancellando i parassiti prima che prolifichino nel fegato, ma anche successivamente contrastando quelli attivi durante la fase di trasmissione. Secondo i ricercatori potrebbe essere il punto di partenza per lo sviluppo di nuovi farmaci che prendano di mira nuovi target rispetto a quelli finora utilizzati. Nel 2015, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, sono stati 214 milioni i nuovi casi di malaria e circa 438mila le persone morte a causa di questa malattia, soprattutto in Africa.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento


*