Home » Medicina » Intestino: in base a ciò che mangiamo cambia la struttura cellulare

Intestino: in base a ciò che mangiamo cambia la struttura cellulare

Dieta che segui, intestino che hai. In base all’alimentazione che abbiamo, infatti, l’intestino modifica la sua struttura cellulare indicando quindi un impatto di lungo termine sul metabolismo e di conseguenza sul rischio di ammalarsi di tumore. A rivelarlo è uno studio della Carnegie Institution for science, pubblicato su Developmental Cell.

Lo studio
La ricerca è stata condotta sui moscerini della frutta, il cui sistema è il più sensibile ai cambiamenti cellulari indotti dalla dieta, e simili a quelli che avvengono nei mammiferi. Nel loro intestino e quello dei mammiferi ci sono tre tipi di cellule: le staminali, quelle che producono ormoni e quelle per il trasporto di nutrienti. Le staminali possono essere programmate per diventare gli altri due tipi di cellule.

Quello che hanno scoperto i ricercatori è che questa programmazione può essere influenzata dalla dieta, e che gli animali giovani sono particolarmente sensibili a questi cambiamenti. In particolare il colesterolo influisce guidando la produzione di nuove cellule specializzate, programmando le staminali in più cellule che producono ormoni. Se invece cala, aumentano le cellule capaci di assorbire i nutrienti. Un meccanismo che è molto simile a quello con cui le cellule umane dell’intestino regolano la produzione del colesterolo.

Ciò dimostra, per i ricercatori, che la scarsità di elementi nutrienti, soprattutto nelle prime fasi della vita, come una dieta a basso colesterolo, innesca cambiamenti sulla struttura dell’intestino e il metabolismo, che durano anche quando la dieta cambia, e possono aumentare il rischio di problemi metabolici.

“I bambini nati da madri malnutrite spesso hanno problemi di obesità una volta adulti – commenta Rebecca Obniski, coordinatrice dello studio – e i nostri risultati possono spiegare perché ciò accade”, e per esempio perché una dieta con molti grassi può portare alla formazione di alcuni tipi di tumori intestinali. Secondo i ricercatori questa scoperta potrebbe aiutare a trovare dei modi per usare la dieta per mitigare l’effetto dell’invecchiamento e delle malattie negli adulti.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*