Home » Medicina » Ictus: l’età dello sviluppo femminile può incidere sul rischio

Ictus: l’età dello sviluppo femminile può incidere sul rischio

Più bassa è l’età dello sviluppo di una ragazza, più alto è il rischio di andare incontro a ictus. Da un nuovo studio della Tohoku University e della Teikyo University School of Medicine, in Giappone, pubblicato su Neuroepidemiology, emerge infatti che le ragazzine che sviluppano a 13 anni o meno, hanno un rischio superiore di 1,8 volte di avere un ictus più avanti nell’età, rispetto alle ragazze che hanno il primo ciclo a 15 anni.

Lo studio
Gli studiosi hanno seguito 1.412 donne in menopausa, tra il 1998 e il 2010, nella città rurale di Ohasama. Attraverso questionari specifici iniziali e le indagini nel corso del tempo, sono risaliti all’età del menarca e della menopausa delle donne e a eventuali ictus, analizzando anche altri fattori come altezza, peso, malattie cardiache e ipertensione.

Tenendo conto anche di tutti gli altri elementi, i ricercatori hanno trovato un’ associazione statisticamente significativa tra il rischio di ictus e un ciclo mestruale precoce. “Un menarca precoce potrebbe prevedere l’incidenza di ictus, piuttosto che la mortalità causata dall’ictus stesso”, precisa però Takayoshi Ohkubo, uno degli autori dello studio.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*