Home » i-Tech » I Google Glass arrivano in sala operatoria

I Google Glass arrivano in sala operatoria

Torino, Ospedale Molinette, Mauro Rinaldi indossa i suoi Google Glass e comincia il suo intervento di cardiochirurgia per la sostituzione della valvola aortica, con approccio mini-invasivo, su un paziente di 70 anni. Il paziente, affetto da stenosi aortica con degenerazione calcifica, è stato sottoposto a sostituzione della valvola aortica con una protesi di nuova generazione mediante un approccio minitoracotomico, un’incisione di 5-6 centimetri, senza aprire lo sterno.

shutterstock_204493699Gli occhiali Google Glass, sono dotati di un display montato su una lente dove i contenuti vengono visualizzati come se ci si trovasse di fronte ad uno schermo da 25 pollici a una distanza di due metri. Grazie a questa tecnologia, è stato possibile abbandonare la tradizionale tecnica di sutura, in favore di un approccio mini-invasivo.

In futuro, sostengono gli sviluppatori, i Google Glass saranno sempre presenti nelle sale operatorie e renderanno sempre più agevoli gli interventi. È possibile gestire il dispositivo con semplici comandi vocali al fine di condividere le nuove tecniche in tempo reale sia con i collaboratori presenti, sia con addetti ai lavori tramite hangout, nel pieno rispetto della privacy del paziente. Inoltre, sarà possibile consultare i dati clinici del paziente direttamente durante la procedura che si sta eseguendo. Per esempio si potrà visionare una coronarografia nel momento stesso in cui si sta eseguendo un intervento di rivascolarizzazione miocardica.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*