Home » Medicina » Glioblastoma: speranze da un vaccino immunoterapico

Glioblastoma: speranze da un vaccino immunoterapico

In Usa, Regno Unito, Canada e Germania è in sperimentazione un vaccino contro il glioblastoma, la forma più aggressiva di tumore al cervello. Il vaccino in sperimentazione utilizza le cellule immunitarie dello stesso paziente per attaccare quelle tumorali. Dai primi risultati dello studio pubblicato sul Journal of Translational Medicine, coordinato in Europa dal King’s College di Londra, sembra raddoppiare la sopravvivenza. In media chi è colpito da glioblastoma (la cui terapia standard è costituita dall’intervento chirurgico per  tumore, seguito da radio e chemioterapia) riesce a sopravviver solo 15-17 mesi dopo l’operazione.

Lo studio
In questa sperimentazione, a 232 pazienti è stato dato il vaccino immunoterapico, mentre ad altri 99 un placebo, insieme alla terapia normale. Con il vaccino le cellule immunitarie del malato vengono combinate con un campione del loro tumore. Una volta che il vaccino viene iniettato nel malato, tutto il suo sistema immunitario riconosce il cancro e lo attacca. I risultati preliminari dello studio, che va avanti da 11 anni, hanno mostrato una sopravvivenza media di oltre 23 mesi dopo la chirurgia, e di oltre 40,5 mesi per 100 dei partecipanti allo studio. Il risultato maggiore è stato di oltre 7 anni dopo l’intervento chirurgico. Lo studio pero’ nonè  ancora terminato; mancano i dati sulla differenza di risultato tra il vaccino e il placebo. Tuttavia, secondo Keyoumars Ashkan, neurochirurgo del King’s College di Londra e coordinatore dello studio inEuropa, “questi dati offrono una nuova speranza ai medici e ai pazienti contro questa terribile malattia. Siamo cautamente ottimisti”.

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*