Bibite con caffeina e zucchero peggiorano il sonno delle giovani donne

(Reuters Health) – Quasi la metà di tutte le giovani donne coinvolte in un piccolo studio negli Stati Uniti ha affermato di avere una scarsa qualità del sonno, peggiorata in chi beveva bibite con caffeina e zucchero e bevande energetiche.

“La giovane età adulta è un momento di intenso cambiamento che influenza i comportamenti di salute – dice Deborah Rohm Young, direttore di ricerca comportamentale del Kaiser Permanente Soutern California di Pasadena, autrice principale dello studio – Eravamo particolarmente interessati alla qualità del sonno perché non sono state condotte molte ricerche in questo ambito e negli altri comportamenti di salute dei giovani adulti”.

Lo studio
Per approfondire questi temi, i ricercatori hanno analizzato le risposte di 462 donne che avevano partecipato a uno studio a lungo termine da adolescenti, a partire dal 2006.

Nel 2015, le donne hanno risposto a un questionario sulla qualità del sonno per valutare la durata del ristoro, la frequenza con cui si svegliavano durante la notte, quanto tempo impiegavano ad addormentarsi e se facessero uso di farmaci per dormire. I punteggi sulla qualità del sonno sono stati calcolati in base a sette parametri.

Complessivamente, il 45,2% delle giovani donne ha fatto registrare una scarsa qualità del sonno.
Tra le domande, ce n’erano alcune sulle abitudini alimentari. In particolare, è stato chiesto alle donne con quale frequenza avessero bevuto bibite gassate, bevande sportive a base di caffeina e zuccherate nei sette giorni precedenti l’intervista.

Le ragazze che hanno affermato di aver consumato bevande energetiche o a base di caffeina ad alto contenuto calorico hanno fatto registrare maggiori probabilità di avere una scarsa qualità del sonno, secondo quanto pubblicato dagli autori del lavoro sulla rivista Sleep Health.

Secondo Young spiccano due aspetti: “In primo luogo, la prevalenza della scarsa qualità del sonno è stata molto elevata: quasi la metà delle partecipanti. Poi, anche il consumo limitato di bevande zuccherate con caffeina è stato associato a una scarsa qualità del sonno”.

Lo studio non è stato progettato per dimostrare che le bevande a base di caffeina causino problemi di sonno. Ed è possibile, osservano gli autori, che i disturbi del sonno possano portare al consumo di bevande energetiche durante il giorno, il che può influenzare la qualità del riposo.

Fonte: Sleep Health

Vishwadha Chander

(Versione italiana Quotidiano Sanità/ Popular Science)

Post correlati

Lascia un commento

*