Home » Medicina » Incrociare le dita riduce le sensazioni dolorose

Incrociare le dita riduce le sensazioni dolorose

Dita incrociateIl modo in cui percepiamo il dolore viene influenzato dal luogo dove le fonti di dolore si trovano una rispetto all’altra e, pertanto, incrociare le dita può cambiare le sensazioni che si percepiscono a carico di un singolo dito. Per dimostrare ciò è stata usata una variante di un esperimento noto come “illusione della griglia termica”. In questo esperimento, l’applicazione di una successione di temperature calda-fredda-calda rispettivamente a dito indice, medio ed anulare causa una reazione paradossale e talora dolorosa di bruciore a livello del dito medio, anche se questo in realtà viene sottoposto allo stimolo del freddo.

Si tratta di una componente molto utile per la comprensione scientifica del dolore in cui sono impiegati i processi cerebrali del dolore senza che ci sia un danno tissutale. La temperatura calda a livello di indice e anulare blocca l’attività cerebrale che sarebbe di norma provocata dalla temperatura fredda a livello del dito medio. Il freddo normalmente inibisce il dolore e quindi anche lo stimolo del freddo produce un incremento dei segnali di dolore. Tuttavia, spostando l’applicazione del freddo su un dito più esterno, la sensazione di dolore risulta ridotta. Il cervello, dunque, sembra fare uso del posizionamento spaziale di tutti e tre gli stimoli per produrre la sensazione di bruciore su un singolo dito.

Interazioni come queste possono contribuire alla stupefacente variabilità del dolore. Molte persone, infatti, soffrono di dolore cronico e il livello di dolore a cui si va incontro può essere più elevato rispetto a quello che ci si attenderebbe in conseguenza del reale danno. I livelli di dolore potrebbero forse essere manipolati dall’applicazione di ulteriori stimoli o muovendo una parte del corpo rispetto ad un’altra. Cambiare la disposizione spaziale degli input interagenti potrebbe avere un effetto sulle cascate cerebrali che sono alla base della percezione del dolore. (Curr Biol online 2015, pubblicato il 26/3)

Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

About The Author

Lascia un commento

*