225 – Staner (Moderna): “Moderna ha ampliato la sua promessa di brevetto a non far rispettare mai i brevetti Covid-19 nella Gavi COVAX AMC per 92 paesi a basso-medio reddito”

Dan Staner
Dan Staner

mRNA-1273 è il vaccino contro il Covid-19 realizzato con tecnologia a mRNA realizzato da Moderna. Abbiamo parlato del suo valore innovativo con Dan Staner, Moderna VP, Head of EMEA. Parte del team che ha reso possibile la realizzazione di questo vaccino anche Andrea Carfì, Moderna Chief Scientific Officer, Infectious Disease e Cinzia Marano, Dir. Medica Italiana in Moderna

Qual è l’impegno della sua azienda in questa area terapeutica?
Moderna ha intrapreso un percorso scientifico, imprenditoriale e medico da 10 anni. Sono state la nostra piattaforma tecnologica per l’mRNA, la profonda esperienza nella scienza dell’mRNA, i primi investimenti nella produzione e nelle alleanze digitali e strategiche a darci questo posizionamento unico per rispondere rapidamente alla pandemia Covid-19. Nel 2020 Moderna ha affrontato la sfida della pandemia Covid-19 attraverso lo sviluppo di uno dei primi ed efficaci vaccini, che ha contribuito a ridurre infezioni, malattie gravi, ricoveri e decessi. Entro la fine del 2021, avevamo fornito 807 milioni di dosi del vaccino Covid-19 Moderna a livello globale; circa il 25% di quelle dosi erano state destinate a paesi a basso e medio reddito. L’impegno di Moderna è focalizzato sullo sviluppo di tecnologie mRNA all’avanguardia per proteggere l’essere umano dalle malattie in modo veloce, scalabile e flessibile. L’azienda ha continuato nella R&D in ambito Covid-19 attraverso lo sviluppo di vaccini bivalenti per le “variants of concern”, Omicron incluso.

A chi si rivolge il vostro prodotto?
Il vaccino Moderna mRNA-1273 protegge da Covid-19. Contiene infatti un mRNA con istruzioni genetiche per produrre una proteina da SARS-CoV-2, il virus che causa il Covid-19. La proteina imita il virus, provocando una risposta immunitaria. Il vaccino è approvato negli adulti in oltre 70 paesi. Inoltre, è disponibile per i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni e tra 6 e 11 anni in oltre 35 paesi e per bambini di età compresa tra 6 mesi e 5 anni in quattro paesi.

Perché ritiene sia innovativo?
I vaccini mRNA sono una rivoluzione farmaceutica dopo piccole molecole e i biofarmaci. mRNA-1273 incarna l’approccio sostenibile, efficace e innovativo di Moderna per combattere i patogeni, utilizzando il software della vita e la capacità del nostro corpo di combattere le infezioni e le malattie virali.

  • Velocità, adattabilità, flessibilità. Stiamo rivoluzionando la medicina attraverso il rapido sviluppo di potenziali trattamenti grazie all’mRNA per malattie precedentemente non curabili ed emergenti. In generale, le uniche modifiche necessarie tra i farmaci mRNA, sono le istruzioni per produrre proteine ​​che imitano il virus. Possiamo utilizzare la stessa chimica, formulazione e processi di produzione in tutti i portafogli di medicinali, consentendo uno sviluppo più rapido ed economico.
  • Moderna mirava ad affrontare più bersagli virali con un singolo vaccino mRNA. Moderna ha trasformato questo obiettivo in realtà, utilizzando mRNA-1273 come base per un candidato booster bivalente per Covid-19, l’mRNA-1273.211. L’analisi preliminare di .211 e gli aggiornamenti successivi mostrano una risposta anticorpale altamente efficace contro il ceppo Covid-19 originale e molte delle sue varianti e sottovarianti.

Che risultati avete o volete raggiungere?
La piattaforma mRNA di Moderna si basa sui continui progressi nella scienza dell’mRNA, nella tecnologia di sviluppo e produzione e consente terapie e vaccini per immuno-oncologia, malattie infettive, cardiovascolari, autoimmuni e rare. Moderna ha proseguito nella ricerca di candidati booster specifici per le “variants of concern” (Beta, Delta, Omicron) per combattere le varianti di Covid-19. Il nostro aggiornamento più recente, il candidato booster bivalente mRNA-1273.214, dimostra titoli anticorpali, rispetto al booster attualmente autorizzato, significativamente più elevati contro tutte le varianti testate, comprese le sottovarianti Omicron BA.1 e BA.4/5, il virus originario, Alpha, Beta, Delta e Gamma. Moderna ha completato le richieste di autorizzazione per .214 nell’UE, nel Regno Unito e in Australia, e altre sono in corso. Miriamo ad avere vaccini aggiornati pronti per la campagna di vaccinazione Autunno 2022.

Quali ritiene siano gli unmet needs di questa area terapeutica?
Ci sono oltre 225 virus noti che attualmente infettano gli esseri umani. I vaccini esistono solo per 25 di essi e i Paesi a basso e medio reddito soffrono in modo sproporzionato. La tecnologia mRNA di Moderna consente uno sviluppo di vaccini rapido, multivalente ed economico, anche per obiettivi virali difficili. Per soddisfare questa esigenza insoddisfatta, Moderna ha annunciato nel marzo 2022 la sua strategia globale di salute pubblica volta a promuovere i vaccini mRNA per la prevenzione delle malattie infettive. In primo luogo, Moderna ha annunciato l’impegno ad espandere il suo portafoglio globale di salute pubblica a 15 programmi di vaccini rivolti ai patogeni prioritari che minacciano la salute globale, facendo avanzare questi vaccini negli studi clinici entro il 2025. In secondo luogo, per accelerare la ricerca con l’obiettivo di promuovere ulteriori vaccini, Moderna ha lanciato un nuovo programma, mRNA Access, che offre ai ricercatori l’uso della tecnologia mRNA di Moderna per esplorare nuovi vaccini contro malattie infettive emergenti o trascurate. Infine, Moderna ha ampliato la sua promessa di brevetto a non far rispettare mai i brevetti Covid-19 nella Gavi COVAX AMC per 92 paesi a basso e medio reddito.



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022