216 – Cattelan (GSK): “La corretta informazione è uno degli aspetti più rilevanti nell’aderenza alla vaccinazione”

La prevenzione
non ha età

Fabio Cattelan
Fabio Cattelan

Un progetto pensato per sensibilizzare la popolazione generale alla vaccinazione nell’adulto. È “La prevenzione non ha età”, portale web realizzato da GSK e di cui noi abbiamo parlato con Fabio Cattelan Brand Manager dell’azienda. Parte del team di progetto anche Valentina Giordani, Marketing Support, Paola Giuffrida, Marketing Director, Chiara Crescini, Digital & Social Media Manager, Simona Fantoni, Medical Lead, Luca Passilongo, Digital Customer Experience Lead, José Aynat, Senior Global Marketing Director, Stefano Castagna e Mimma Pernetti, Global Marketing Director

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
La pandemia da Covid-19 ha ribadito l’importanza della prevenzione e dell’attitudine della popolazione generale verso le vaccinazioni, anche in età adulta. L’idea di realizzare il portale “La prevenzione non ha età” nasce con lo scopo di colmare i dubbi e arginare la disinformazione sulla prevenzione vaccinale, rispondendo alle esigenze informative della popolazione sul tema delle vaccinazioni raccomandate e delle patologie prevenibili.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Il progetto si rivolge al pubblico laico, in particolare al target adulto, al fine di diffondere la cultura della prevenzione e della tutela della propria salute.

Potrebbe descriverlo brevemente?
Il portale è uno spazio online unico, completo, accessibile e sicuro, che offre informazioni basate su raccomandazioni ufficiali, al fine di garantire una sensibilizzazione che agevoli la discussione medico-paziente per favorire decisioni consapevoli riguardo le vaccinazioni a cui sottoporsi per ciascuna categoria di paziente. Il portale permette una ricerca patient-specific: all’interno del sito è possibile selezionare la propria fascia di età o condizione di rischio per creare e scaricare sul proprio device un calendario personalizzato di prevenzione, da condividere con il proprio medico o conservare come reminder.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Dopo due waves di campagna da 14 milioni di visualizzazioni, il sito contava, alla fine del 2021, più di 50 mila visitatori unici. Persone interessate alla prevenzione che hanno visualizzato la pagina più di 80 mila volte, con un tempo di permanenza medio sul portale di circa 1 minuto e 40 secondi, scaricando un totale di 7 mila calendari vaccinali, in prevalenza relativi alla fascia di età +65. I risultati che vogliamo ottenere si focalizzano sul favorire una discussione attiva medico-paziente che possa partire dalle domande del paziente stesso. In quest’ottica è funzionale aumentare le visite sul sito da parte di utenti altamente targettizzati per interesse, e quindi con maggiori probabilità di utilizzo consapevole degli strumenti offerti dal portale, focalizzando la campagna sul raggiungimento di KPI non legate alla sola visibilità (come impression e reach), ma volte a misurare il reale coinvolgimento degli utenti (es. il numero di visitatori del sito, il numero di pagine visitate, il tempo medio di navigazione e soprattutto, il numero di download del calendario).

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
In questo ambito sarà di grande rilevanza fornire un ulteriore servizio più pratico/logistico: inserire informazioni riguardo i centri vaccinali di zona, come contattarli e come raggiungerli. Un altro obiettivo è agevolare la ricerca di informazioni riguardo i centri vaccinali. La corretta informazione, infatti, è uno degli aspetti più rilevanti nell’aderenza alla vaccinazione e al conseguente incremento delle coperture vaccinali.

Qual è l’aspetto principale del Consumer Health che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Essenziale sarà dare vita ad un percorso completo di informazione che parte da un sito trasversale e continua con la possibilità di approfondimenti specifici sulle patologie e sulla loro prevenzione. A tal fine è utile una architettura digitale integrata e sempre aggiornata che colleghi tutte le iniziative di sensibilizzazione di GSK vaccini. L’aspetto più importante nei prossimi anni sarà quello di fornire strumenti di valore attraverso canali accessibili e preferenziali del target, creando una digital user experience sempre più ottimizzata e intuitiva.



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022