194 – Sanna (Gedeon Richter): “Fare delle promesse che si possono mantenere”

A Life of Possibilities

Simona Sanna
Simona Sanna

Un progetto interamente dedicato a dare un nuovo volto a Gedeon Richter Italia e a valorizzare la mission dell’azienda. È “A Life of Possibilities”, campagna realizzata da Gedeon Richter Italia, appunto. Abbiamo approfondito l’argomento con Simona Sanna, Business Excellence & Marketing. Parte del team anche Roberta Resta, Marketing & Communication Specialist, Lara Marchesano, Regulatory & Compliance Manager, Simona Panzeri, Managing Director Assistant

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
A Life Of Possibilities (ALOP) è il nuovo volto di Gedeon Richter Italia, nato dall’esigenza di avere un posizionamento sul mercato italiano che sapesse valorizzare la nostra mission: La Salute della Donna. Abbiamo identificato e sviluppato un purpose di comunicazione che valorizzasse la nostra identity comunicandola attraverso azioni e presidi mirati con l’obiettivo di rafforzare la presenza sul web, la comunicazione interna e l’engagement di tutti gli stakeholder. Tre i driver che rappresentano i pilastri della comunicazione dell’Azienda e definiscono lo stile e il tone of voice: SERIETÀ, SINCERITÀ e SERENITÀ. Le immagini scelte parlano dell’essere donna in modo vero, non stereotipato. Situazioni reali, spontanee in cui le pazienti possono riconoscersi. Spontaneità, vicinanza, comprensione, ascolto sono valori guida e pilastri dell’agire di Gedeon Richter. Abbiamo inoltre identificato un colore per ogni area terapeutica che fossero tenue, rassicurante, delicato e che si armonizzasse con il colore del brand. Parliamo di possibilità attraverso storie e testimonianze di chi ha saputo cambiare il proprio punto di vista sulla malattia aprendosi a nuove possibilità.

A chi si rivolge il vostro progetto?
A tutti i nostri stakeholder interni ed esterni. A partire dall’analisi del contesto in cui Gedeon Richter opera, abbiamo individuato diverse tipologie di utenti interessati al mondo Gedeon Richter: pazienti, medici, farmacisti, collaboratori Gedeon Richter, istituzioni, università ed Enti di ricerca.

Potrebbe descriverlo brevemente?
“A Life Of Possibilities” (ALOP) è la promessa che noi di Gedeon Richter facciamo ai pazienti e al mondo farmaceutico. La parola possibilità parla di una promessa sincera: vogliamo e dobbiamo essere riconosciuti come l’azienda farmaceutica che parla di salute in modo onesto e trasparente, partner affidabile al fianco dei medici per offrire alle donne soluzioni terapeutiche in ogni fase della vita. Perché la cura migliore è fare promesse che possiamo mantenere.
SERIETÀ. Sappiamo di cosa stiamo parlando perché queste tematiche sono il cuore del nostro agire, le conosciamo e studiamo da sempre. Le donne si sentono in buone mani perché hanno la consapevolezza di affidarsi ad esperti competenti.
SINCERITÀ. Non creiamo false aspettative, parliamo in modo sincero, onesto e trasparente. Il nostro obiettivo è informare e rendere consapevoli. Non vogliamo creare stereotipi, noi parliamo di situazioni reali, in cui i pazienti possano rivedersi e riconoscersi. Promettiamo una comunicazione chiara per creare la fiducia reciproca necessaria a iniziare un percorso insieme.
SERENITÀ. Vogliamo offrire a tutte le donne gli strumenti giusti per continuare a vivere serenamente la propria quotidianità nelle diverse fasi della loro vita. Aiutiamo le pazienti a riscoprire cosa significa sperare in modo diverso, vedere nuove possibili strade da percorrere o anche semplicemente ritrovare la voglia di stare meglio. Promettiamo di aiutare le donne a cambiare il proprio punto di vista sulla malattia, aprendosi a nuove possibilità.
La campagna ALOP è stata veicolata attraverso nuovi strumenti e presidi di comunicazione mirati a seconda degli stakeholder di riferimento:

  • Collaboratori Gedeon Richter con la newsletter VOICES e la intranet Grace;
  • Pazienti, medici, farmacisti e istituzioni attraverso il nuovo sito internet www.gedeonrichter.it, LinkedIn, diversi media online e offline e una nuova brochure istituzionale.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Rafforzare il nuovo volto di Gedeon Richter Italia:

  • offrendo alle donne soluzioni terapeutiche di alta qualità e alla portata di tutte, dalla contraccezione ai prodotti per il trattamento dell’endometriosi, dei fibromi uterini, dell’infertilità, dell’osteoporosi, dei disturbi del basso tratto genitale, fino alla linea dedicata alla menopausa;
  • stando al fianco degli specialisti ogni giorno per proporre alle donne terapie efficaci in ogni fase della vita: medici, farmacisti, operatori sanitari e istituzioni possono fare affidamento su un partner serio e sempre all’avanguardia;
  • con l’obiettivo di essere riconosciuti come l’azienda di riferimento nell’ambito della salute della donna grazie a un know how maturato in molti anni di esperienza in questo settore. Innovare e ampliare il portfolio prodotti per la salute e il benessere delle donne è il nostro obiettivo;
  • continuando ad essere un ambiente di lavoro ideale, nel quale le persone ogni giorno siano motivate a dare il meglio. Ci impegniamo a sostenere non solo lo sviluppo professionale, ma anche il benessere dei nostri collaboratori, con l’obiettivo di promuovere l’apertura al cambiamento e favorire un clima di fiducia e spirito di squadra;
  • sostenendo l’empowerment femminile e rafforzando la cultura della salute della donna. Ci assumiamo la responsabilità di promuovere l’inclusione, per consentire alle donne di esprimersi al meglio nella sfera personale e professionale, e a diffondere una vera e propria cultura legata alla salute della donna, a partire dall’educazione delle nuove generazioni.

La campagna ha dato ottimi risultati in termini di diffusione e visibilità: LinkedIn oltre 12.000 visualizzazioni dell’inserzione – oltre 9.000 persone raggiunte – 118 interazioni con il contenuto. Dal lancio del nuovo sito istituzionale a marzo 2022 si sono registrate oltre 20.000 sessioni, con circa 6.000 accessi all’area riservata. Le attività di Ufficio Stampa hanno generato in totale 26 pubblicazioni.

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
La salute è sempre di più un argomento su cui misurarsi. La pandemia ha segnato una profonda trasformazione tutt’ora in atto e da cui non si potrà più tornare indietro. Pensiamo a due dimensioni: la sostenibilità e la digital transformation, sempre più urgenti e imprescindibili per le aziende, anche e soprattutto per il settore Farmaceutico. I dati e le tecnologie sono sicuramente il punto di partenza di questo cambiamento, ma il punto di arrivo devono senz’altro essere le persone: sempre più esigenti e consapevoli, con sempre più accessi diversificati alle informazioni e alla comunicazione in generale, che sempre di più influenzano la cultura, le opinioni e gli orientamenti di ciascuno di noi. Farsi interpreti di una comunicazione che sia innanzitutto capace di instaurare un dialogo, una risposta a un ascolto attivo delle necessità delle persone. Il bisogno di relazionarsi è un bisogno che emerge ancora più forte da questa epoca di crisi e trasformazione. E da cosa se non dalla comunicazione trae nutrimento la dimensione di relazione tra le persone? Non a caso si parla per le aziende dell’era del Purpose, di una comunicazione fatta di valori concreti e non solo di retorica. Di una comunicazione che parli prima ancora che ai consumatori, alle Persone.

Qual è l’aspetto principale del Communication Campaign che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Fare delle promesse che si possono mantenere. Questo sicuramente sarà l’aspetto principale nei prossimi anni nelle communication campaign: raccontare la verità in modo sincero e trasparente nei confronti del target di riferimento.



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022