183 – Cataudella (J&J MedTech Italy): “Saranno sempre più necessarie competenze trasversali e agilità per affrontare un contesto fluido”

Reskilling
summer

Luigi Cataudella
Luigi Cataudella

Un piano di formazione per dipendenti incentrato sull’acquisizione di nuove competenze e consolidamento di quelle pregresse per fronteggiare la ‘rivoluzione digitale’ in atto. È “Reskilling summer” di Johnson & Johnson Medtech Italy e noi ne abbiamo parlato con Luigi Cataudella PMO & Comm-Ex lead per J&J MedTech Italy. Parte del team di progetto anche Simona Braghi, Medical Education Director Italy; Angela Paladini, Head of HR MedTech Italy; Luana Iannitto, Commercial Education Manager e Luca Umbro, HR Leader MedTech Italy.

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
L’impatto della pandemia COVID-19 ha significativamente trasformato il mercato del Medical Device, accelerando il processo di digitalizzazione e modificando i bisogni dei pazienti e delle strutture ospedaliere. Per preparare l’azienda a fronteggiare la ‘nuova normalità’ e mantenere la posizione di leader nel mercato del Medical Device, è emersa così l’esigenza di sviluppare nuove competenze o rafforzarne altre all’interno dell’organizzazione italiana.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Abbiamo creato piani formativi individuali per tutta la popolazione aziendale attraverso l’implementazione di percorsi dedicati all’acquisizione di nuove capabilities, con il chiaro obiettivo di ottenere un significativo upskill dell’intera organizzazione, di concerto con le rappresentanza sindacali interne che hanno da subito sposato il progetto.

Potrebbe descriverlo brevemente?
“Reskilling Summer” è stato un programma di formazione intensivo che ha coinvolto l’organizzazione J&J Medtech Italia tra Giugno e Ottobre 2021. Abbiamo definito piani di formazione individuali per ciascun dipendente, sulla base delle specifiche esigenze da colmare, ma anche delle nuove competenze richieste nella funzione di appartenenza. I 9 percorsi formativi focalizzati sulle aree di Comunicazione, Digital & Ominichannel, Value e People management, sono stati implementati grazie alla collaborazione con partner illustri quali Bocconi, Challenge Network e altri professionisti oltre a più di 50 docenti interni. Per l’erogazione dei corsi abbiamo adottato un approccio standardizzato di calendarizzazione degli appuntamenti all’interno delle settimane lavorative che garantisse l’equilibrio tra le attività lavorative di routine, le scadenze non procrastinabili e l’attività di formazione.

Che risultati avete o volete raggiungere?
483 persone coinvolte nel percorso formativo, 510 ore di lezione erogate per una media di 33 ore/persona con un tasso medio di partecipazione al 89%. Abbiamo certificato un miglioramento di tutte le competenze oggetto del percorso formativo, attraverso test di verifica specifici condotti prima e dopo la campagna “Reskilling Summer”.

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
Lo sviluppo delle competenze esistenti, e l’acquisizione di nuove, è da sempre una priorità per Johnson & Johnson Medtech e lo è ancor più nel percorso di trasformazione da azienda di dispositivi medici ad azienda di medical technologies. La campagna “Reskilling Summer” è stata un programma intensivo creato per rispondere prontamente alla rapida trasformazione del mercato determinatasi durante la pandemia. Tuttavia sono molteplici le attività che l’azienda mette tradizionalmente a disposizione dei propri dipendenti per garantire il cosiddetto “continuous learning” che va di pari passo con l’evoluzione del mercato.

Qual è l’aspetto principale delle Human Resources che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
La capacità di attrarre, includere e sviluppare talenti diversi che siano in grado di operare in un mercato digitale, interconnesso e in continua trasformazione, che sappiano sfruttare i dati per prendere decisioni e anticipare i trend. Al tempo stesso, utilizzare le competenze delle persone più esperte in azienda offrendo loro la possibilità di reskilling, laddove necessario, così come accaduto grazie al programma. È ormai iniziata una “Agile ERA”, saranno sempre più necessarie competenze trasversali e agilità per affrontare un contesto fluido, incerto e in continua evoluzione.



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Popular Science Italia © 2022