054 – Team Zentiva: “Il nostro impegno per un farmacista che vuole sfruttare consapevolmente le nuove opportunità”

Un percorso e-learning per il farmacista che vuole acquisire nuove competenze e fare la differenza in un mercato che diventa sempre più competitivo in cui il servizio può fare la differenza. È Zenit Direzione Futuro, il progetto realizzato da Zentiva. Ne abbiamo parlato con il team marketing di progetto composto da Ilaria Del Buono, Trade & CHC Marketing Manager e Francesca Forte, Communication Specialist & Digital Excellence Manager.

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
Zentiva da anni lavora al fianco dei farmacisti non solo attraverso la proposta di un ampio portfolio di farmaci equivalenti e di automedicazione, ma anche attraverso lo sviluppo e l’offerta di servizi per la farmacia. Lo scenario attuale è caratterizzato da forti cambiamenti a livello competitivo, organizzativo e digitale; la consapevolezza delle dinamiche trasformative in atto e la conoscenza di come agire concretamente sono fondamentali per il farmacista che vuole continuare ad avere un ruolo centrale per la salute della collettività. Zentiva, attenta alla necessità di informazione e aggiornamento, ha deciso di mettere a disposizione dei farmacisti il progetto Zenit Direzione Futuro per dare una risposta concreta ad un bisogno reale.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Zenit Direzione Futuro è rivolto ai farmacisti che vogliono concretamente sfruttare le nuove tecnologie e acquisire nuove competenze per cavalcare le opportunità che oggi offre questa epoca di grandi cambiamenti. In molti casi i farmacisti si rivolgono ad agenzie esterne per utilizzare le nuove tecnologie digitali (social network, web, e-commerce), ma raramente diventano padroni di questi strumenti, perdendosi spesso la possibilità di guidare realmente e in prima persona la loro attività. Con Zenit il farmacista ha la possibilità di apprendere facilmente e concretamente in autonomia le nuove modalità di comunicazione e vendita da adottare e di modularle secondo le proprie esigenze per ottimizzare l’attività della farmacia e di tutto lo staff.

Ce lo potete descrivere brevemente?
Zenit è la piattaforma e-learning che vuole accompagnare il farmacista nella sua attività quotidiana, fornendo competenze sempre aggiornate che gli consentano di fare la differenza. Dalla piattaforma si accede a 3 canali tematici che trattano temi di grande interesse e praticità:

  • Il Farmacista digitale: per conoscere il consumatore di oggi e gestire i nuovi strumenti di comunicazione.
  • La gestione del team: per ottimizzare l’efficacia del team di lavoro e lo spirito di squadra.
  • Focus On: la nuovissima sezione per l’approfondimento relativo a patologie o problematiche di interesse. Il primo approfondimento è dedicato alla conoscenza delle patologie del sistema respiratorio legate ad infezioni virali e il ruolo di supporto dei nutraceutici, un tema di grande attualità in questo momento di emergenza.

Zenit è strutturato in modo da consentire una fruizione agile, pratica, digitale e “on demand”. Ogni canale tematico è strutturato in più moduli suddivisi in video lezioni della durata massima di 15 minuti tenute da esperti di settore. Usufruibile in maniera molto semplice, anche da mobile, nei brevi ritagli di tempo che spesso il farmacista ha a disposizione. Ad arricchire il percorso molti materiali utili che guidano concretamente come mettere da subito in pratica gli spunti trattati nelle lezioni.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Con Zenit vorremmo mettere a disposizione di tutti i farmacisti contenuti di valore per aiutare l’evoluzione della professione per migliorare il servizio offerto al paziente. Per questo arricchiremo il percorso formativo con nuovi contenuti e servizi sempre più utili ed innovativi.

Cosa pensate ci sia ancora da fare in questo ambito?
La necessità di innovazione è sempre più evidente in ogni settore, la competizione è sempre maggiore, il consumatore è sempre più informato. Soprattutto grazie alla trasformazione digitale ogni settore deve adeguarsi ai bisogni del proprio target. Questo momento di emergenza Covid-19 ha reso ancora più evidente questo aspetto che diventa una vera necessità e quindi tutti i farmacisti si rendono conto di dover accelerare questo processo che è in continua evoluzione. Sarà importante continuare a supportare l’aggiornamento e la digitalizzazione per restare aggiornati e fornire strumenti e servizi innovativi al passo con le esigenze della collettività.

Qual è l’aspetto principale del Consumer Health che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Se da una parte si amplierà l’offerta di soluzioni di autocura, dall’altra sarà sempre più importante il contributo di soluzioni per la prevenzione delle principali problematiche di salute e il ruolo degli integratori alimentari come supporto per contribuire ad uno stile di vita sano continuerà ad avere un ruolo importante. Nei prossimi anni inoltre aumenterà il ricorso a dispositivi e applicazioni “smart devices” per la prevenzione attiva e il monitoraggio di patologie diffuse e per creare un vero link tra farmacia e medico con al centro la difesa della salute del paziente.