238 – Team Angelini: “Sempre più importante individuare promesse di prodotto distintive e rilevanti”


Fornire informazioni di prodotto utili e mirate ad un preciso target di consumatori, tramite il web ed i social media. Da qui è nato il Digital Journey di Infasil realizzato da Angelini. Per capire in cosa consiste il progetto abbiamo parlato con il team marketing di prodotto composto da Cristiano Giostra, Marketing Manager dell’area Disinfection, Personal & Home Care, Federica Ciucci, Senior Product Manager e Caterina Cozzoli, Product Manager Assistant.

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
I Social Media, e più in generale il web, rappresentano oggi una grande opportunità di comunicazione che i brand possono cogliere per raggiungere i propri target in maniera mirata e customizzata. In questo contesto, Infasil, il brand più “cosmetico” del Gruppo Angelini e, quindi, con minori restrizioni a livello regolatorio/legale, ha svolto il ruolo di pioniere nell’approcciare a 360° il mondo digitale, anche in considerazione delle sue caratteristiche intrinseche e della dinamicità dei mercati in cui compete.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Il Digital Journey di Infasil è rivolto ai consumatori dei nostri prodotti, attuali e futuri. L’obiettivo principale del progetto è di avvicinare ulteriormente la marca ai suoi consumatori, attivando con loro un dialogo orizzontale e real time, nel rispetto delle regole che questi nuovi mezzi di comunicazione impongono.

Ce lo potete descrivere brevemente?
Siamo partiti da un concept creativo che ha fatto da fil rouge all’intero progetto ed è diventato il nostro Manifesto: DEDICATO A TE. È un tema che ricalca la filosofia della marca: Infasil è una linea completa per l’igiene quotidiana, in grado di rispondere ai diversi bisogni con prodotti specifici, efficaci e delicati, che agiscono nel pieno rispetto della pelle. Sulla base del concept abbiamo dato vita al nostro progetto, sviluppandolo in due momenti distinti: il primo è stato il rilancio del nostro sito web a Luglio 2018, rivisto per consentire all’utente una navigazione basata proprio sul lifestyle. A questo è seguito l’approdo al mondo dei social a Luglio 2019, con l’apertura dei profili Facebook e Instagram e l’attivazione di una serie di iniziative online e offline volte a far crescere la community e creare engagement.

Che risultati avete o volete raggiungere?
A poco meno di un anno dal lancio dei profili social, la community creata e l’interesse mostrato nei nostri contenuti ci suggerisce di continuare a lavorare in questa direzione. Nell’immediato futuro, quindi, vogliamo rafforzare il contributo che questi strumenti possono dare all’intero marketing funnel: non solo comunicazione finalizzata a migliorare la consideration di Infasil, ma anche attività volte a generare conversione in acquisto nei punti vendita.

Cosa pensate ci sia ancora da fare in questo ambito?
Difficile dirlo in un contesto così veloce e mutevole; sicuramente, diventa fondamentale attivare un monitoring costante di quanto accade sul web, al fine di intercettare i nuovi trend e sfruttarli al meglio per la comunicazione di brand.

Qual è l’aspetto principale del Communication&PR che sarà più importante secondo voi nei prossimi anni?
Ogni giorno siamo raggiunti da migliaia di messaggi pubblicitari, sempre più customizzati. In un contesto così affollato, sarà sempre più importante individuare promesse di prodotto distintive e rilevanti, e il Communication&PR avrà un ruolo cruciale nel comunicarle al momento giusto e al target giusto, in maniera originale e coerente ai valori di marca.