210 – Brusadelli (Medtronic): “Aspetto importante nei prossimi anni saranno le soluzioni digitali per semplificare la gestione delle terapie”

Alessia Brusadelli

Una app che grazie ad uno scatto fotografico è in grado di riconoscere gli alimenti inquadrati e di restituire i valori nutrizionali. È PhotoCarb, app di Medtronic e pensata principalmente per i pazienti diabetici che possono condividere le informazioni con il medico. Ne abbiamo parlato con Alessia Brusadelli, Sr. Marketing Manager per Medtronic Diabete Italia, coordina il team Marketing ed Education. Parte del team anche Antonio Pagani, Product Manager per Medtronic Diabete Italia

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
La corretta valutazione della quantità di carboidrati degli alimenti, informazione necessaria per determinare la quantità di insulina da assumere, è ad oggi ancora molto importante per le persone con diabete, nonostante la diffusione di strumenti tecnologici per la gestione della terapia insulinica. Esistono alcune applicazioni, tra cui Conta su di me di Medtronic, per calcolare il contenuto nutrizionale di piatti e alimenti selezionandoli da database predefiniti, ma rimane difficile valutare e tracciare ciò che realmente si assume con il pasto, soprattutto in termini di dimensioni della porzione e di effettivo contenuto di grassi e proteine a fianco dei carboidrati. Spesso quindi l’informazione condivisa con il medico non rappresenta la realtà, rendendo difficile per il medico poter dare delle indicazioni di ottimizzazione terapeutica efficaci. Questi bisogni ancora non soddisfatti ci hanno portato a realizzare un tool che sfruttasse le capacità dell’intelligenza artificiale (AI) per valutare automaticamente, attraverso una fotografia, i valori nutrizionali delle pietanze che si stanno per assumere, e per creare semplicemente un proprio diario alimentare fotografico per la condivisione con il medico.

A chi si rivolge il vostro progetto?
La app è proposta come servizio dedicato agli utilizzatori di dispositivi tecnologici Medtronic per la gestione della terapia del diabete. Il diario fotografico di PhotoCarb completa le informazioni per il medico, che lo può affiancare ai report del software per la gestione dei dati dei dispositivi dedicati all’analisi del controllo glicemico ai pasti, per una migliore ottimizzazione della terapia.

Può descriverlo brevemente?
La app, disponibile sia per Android che per iOS, è di semplice utilizzo in sole 3 mosse: Scatta, Utilizza, Condividi. L’utente inquadra il piatto con la fotocamera, la app riconosce automaticamente il piatto e restituisce i valori nutrizionali, l’utente salva la foto creando il proprio diario alimentare fotografico che può condividere con il medico. PhotoCarb è in grado di aumentare la sua capacità di riconoscimento nel tempo man mano che viene utilizzata, apprendendo nel tempo grazie alle informazioni inserite da tutti gli utilizzatori e a dei riaddestramenti periodici, per riconoscere sempre più varianti e tipologie di piatti. PhotoCarb ha un ricco database di alimenti, con oltre 150 categorie con riconoscimento fotografico automatico e altre 300 selezionabili manualmente dall’utente ed associabili alla foto del vero piatto.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Rilasciata di recente, ha già suscitato l’interesse di oltre 200 professionisti sanitari e di quasi 1.000 pazienti. I dati di utilizzo confermano un’elevata efficacia della app, con il 90% di riconoscimento dei piatti fotografati, e un’elevata soddisfazione degli utenti che hanno rimarcato l’utilità, la facilità d’uso e l’unicità della soluzione. L’obiettivo è di raggiungere l’adozione della app nel 30% della base installata Medtronic.

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
Ci potrebbe essere una possibile evoluzione nella valutazione del peso degli alimenti. Ad oggi non esistono strumenti in grado di farlo, che tra l’altro necessiterebbero di molteplici inquadrature per valutare il piatto nelle tre dimensioni, limitando la positiva esperienza d’uso offerta dalla app nella versione attuale. L’evoluzione tecnologica dei tool di AI e degli algoritmi potrebbe in futuro permettere questa implementazione.

Qual è l’aspetto principale del Digital che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Un aspetto importante nei prossimi anni saranno le soluzioni digitali dedicate a migliorare le condizioni dei pazienti, ad esempio nel semplificare la gestione delle terapie aumentando così l’aderenza terapeutica.