138 – Santoro (Gedeon Richter): “Troppe donne sono vittime di violenza e per questo crediamo che la violenza di genere sia un argomento sul quale sia doveroso continuare a sensibilizzare”

Viviana Santoro

#SORRIDOCOLCUORE

#SORRIDOCOLCUORE è una campagna nata dalla volontà di Gedeon Richter di sostenere con un gesto tanto semplice quanto significativo, un sorriso col cuore, tutte le donne che, già vittime di violenza domestica, durante l’emergenza Covid-19 si sono trovate ancor più in difficoltà. Ne abbiamo parlato con Viviana Santoro, Therapeutic Area and Analytics Manager parte del team di progetto composto anche da Anna Battocchio, Therapeutic Area and Communication Manager, Gennaro Palmieri, Informatore Scientifico area Sud e Roberta Resta, Marketing Assistant

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
La salute e il benessere della donna sono da sempre la mission di Gedeon Richter e tramite la video/foto challenge #SORRIDOCOLCUORE abbiamo voluto contribuire a finanziare il Fondo Emergenza Covid-19 istituito da D.i.Re – Donne in rete contro la violenza. La campagna solidale #SORRIDOCOLCUORE nasce proprio dalla volontà di sostenere con un gesto tanto semplice quanto significativo, un sorriso col cuore, tutte quelle donne che, già vittime di violenza domestica, durante l’emergenza COVID-19 si sono trovate ancor più in difficoltà. Il lavoro dei Centri Antiviolenza non si è mai fermato: dall’inizio del primo lockdown, le operatrici di D.i.Re hanno dato il via ad una massiccia campagna informativa per supportare tutte le donne in difficoltà.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Anziché fare una semplice donazione abbiamo pensato ad un’azione unconventional che potesse coinvolgere diversi attori: noi di Gedeon Richter, i nostri interlocutori e tutti gli utenti del web, con l’obiettivo di dare risalto al problema della violenza sulle donne e all’impegno di Gedeon Richter Italia nel salvaguardare la salute e il benessere delle donne a 360°. La challenge ha coinvolto tutti, uomini e donne, per restituire quello che più manca alle donne vittime di violenza: un sorriso fatto con il cuore

Potrebbe descriverlo brevemente?
#SORRIDOCOLCUORE è stata la video/foto challenge solidale lanciata dal 30 giugno al 30 settembre. Consisteva nel condividere in rete, sulle piattaforme social, foto o video contenente i tre elementi fondamentali dell’iniziativa – sorriso, cuore e mascherina – con l’hashtag #SORRIDOCOLCUORE. Ad ogni video/foto-challenge condivisa, Gedeon Richter Italia ha attribuito un valore di 3.00 euro che sono stati sommati alla donazione di base di 10.000 euro a favore di D.i.Re Donne in rete contro la violenza. Per l’iniziativa, è stato creato un sito web ad hoc, contenente le istruzioni, un social wall con l’aggiornamento di tutte le pubblicazioni contenenti l’#SORRIDOCOLCUORE e il contatore della raccolta fondi. Oltre al sito web abbiamo realizzato una serie di attività collaterali per raggiungere più persone possibili: un comunicato stampa di lancio dell’iniziativa, un’intervista su radio digitale, una campagna social coinvolgendo 10 diverse influencer. Per concludere l’iniziativa e per ringraziare tutte le persone che hanno partecipato e interpretato la challenge #SORRIDOCOLCUORE, abbiamo realizzato un video con i contributi che hanno avuto maggior successo sul web.

Che risultati avete o volete raggiungere?
I risultati sono stati molto positivi al di sopra delle nostre aspettative. Abbiamo raggiunto sul web circa 2 milioni di persone tra donne, uomini, giovani, bambini, anziani e clinici. Il comunicato di lancio è stato pubblicato su 13 testate, la campagna social ha portato a più di 60 pubblicazioni ottenendo quasi 30.000 interazioni e più di 55.000 visualizzazioni.

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
Ancora oggi, troppe donne sono vittime di violenza e proprio per questo crediamo che la violenza di genere sia un argomento sul quale sia doveroso continuare a sensibilizzare affinché la salute e il benessere siano garantiti a tutte le donne non solo dal punto di vista farmacologico, ma anche sociale, psicologico ed economico. La promessa che Gedeon Richter fa a tutte le donne è “A life of possibilities”, una vita vissuta appieno e in tutte le sue fasi riconoscendo tutte le possibilità che offre. Questa è la promessa che ci ha guidati fin qui e che si rinnova ogni giorno.

Qual è l’aspetto principale del Corporate Social Responsibility che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Essere “socialmente responsabile” caratterizza le aziende moderne ed efficienti. Credo che valorizzare le differenti esperienze delle persone arricchisca le aziende e contribuisca a determinarne il successo. Gedeon Richter è al fianco delle donne da sempre: 120 anni nel mondo e 10 anni in Italia. Parliamo di possibilità per la vita delle donne in modo onesto e trasparente e ci impegniamo ogni giorno per soddisfare tutte le esigenze legate alla loro salute e al loro benessere. Proprio per questo, per noi l’empowerment femminile e la cultura della salute della donna sono elementi essenziali e concreti alla base di tutte le nostre attività passate e future. Ci assumiamo la responsabilità di promuovere una cultura dell’inclusività, che consenta alle donne di esprimersi al meglio nella sfera personale e professionale, e a diffondere una vera e propria cultura della salute della donna, a partire dall’educazione delle nuove generazioni.