094 – De Cristoforo (Nubentech): “Un comportamento viene rispettato quanto più il consenso è condiviso e quanto più il cliente percepisce di avere controllo sui risultati”


Monitorare lo stato di salute delle persone in rapporto al proprio stile di vita e alla propria composizione corporea e dunque il rischio di sviluppare una sindrome metabolica. È questo l’obiettivo di Morphogram, l’app realizzata da Nubentech, per pazienti e nutrizionisti. Abbiamo chiesto di spiegarci come funziona l’applicazione a Paolo De Cristofaro, endocrinologo e Co-founder&CEO di Nubentech, già membro del direttivo delle società scientifiche di nutrizione Unione Italiana Contro l’Obesità, Società Italiana dell’Obesità, Società Italiana di Nutrizione Umana e Società Italiana di Nutrizione Vegetariana.

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
L’idea nasce da 30 anni di esperienza diretta con le misure antropometriche e dalla constatazione del valore predittivo di alcune circonferenze, acquisite con semplicità, ma con rigore metodologico, attraverso un metro anelastico. La tecnologia ha fatto il resto ed ha permesso di rispondere al requisito di economia sanitaria di “fare di più, con il meno”. Molti studi confermano che l’adiposità centrale costituisce il più importante fattore di rischio della sindrome metabolica e suggeriscono di focalizzare maggiore attenzione verso la pericolosità dell’incremento della circonferenza vita, ai fini della prevenzione delle malattie metaboliche e cardiovascolari. Seguendo queste indicazioni, abbiamo sviluppato un metodo, alla portata di tutti, che consente di eseguire un’analisi della composizione corporea e dei fattori di rischio cardio-metabolici, anche in remoto. Solo una maggiore strategia di controllo del rischio potrebbe ridurre i costi sociali, personali e sanitari.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Morphogram di Nubentech, si rivolge al professionista della salute e alla persona. Ha l’unicità di offrire un servizio che consente, in ogni luogo e in qualsiasi condizione, compresa quella attuale dell’emergenza Covid, la valutazione dello stato nutrizionale e il monitoraggio del paziente, facilitando la compliance e rafforzando le relazioni. Offre un servizio anche alla collettività, contribuendo alla cultura della prevenzione attraverso l’esercizio dell’auto misurazione, e favorisce l’accesso ai nutrizionisti e ai provider di servizi per la salute del proprio territorio, attraverso un sistema che consente di prenotare visite e servizi via app.

Ce lo può descrivere brevemente?
Abbiamo sviluppato due prodotti: Morphogram Pro per i professionisti, e Morphogram Health per la persona. Morphogram Pro è la soluzione in Cloud per i professionisti della salute per eseguire la valutazione dello stato nutrizionale del paziente, attraverso un questionario anamnestico e un’analisi basata su 8 circonferenze (Analisi Full). Morphogram Pro è connesso con l’app Health per consentire, attraverso l’analisi a 3 circonferenze (Analisi Smart), il monitoraggio e la visita del paziente in remoto. Inoltre, l’app permette di gestire appuntamenti e comunicazioni con il paziente. Morphogram Health è l’app mobile, dedicata alla persona, che consente l’autoanalisi della composizione corporea e dei fattori di rischio cardio-metabolici attraverso l’Analisi Smart, che utilizza 3 circonferenze corporee (vita, addome e fianchi), che possono essere auto misurate dall’utente. L’app è connessa al Morphogram Pro e, attraverso annunci geolocalizzati, consente di scoprire quali sono i professionisti della salute nella zona e di prenotare e pagare le visite via app. In sintesi, Morphogram è un sistema integrato che valorizza la composizione corporea e i fattori di rischio, indirizza la domanda verso i professionisti della salute e favorisce la prevenzione e la continuità assistenziale, in un ecosistema che promuove consapevolezza, autoefficacia ed empowerment del cliente verso i migliori standard di salute metabolica.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Nel 2019 abbiamo partecipato al Global Startup Program organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e da ICE – Istituto Commercio Estero, attraverso il quale abbiamo svolto un programma di accelerazione presso ABC Accelerator di Lubiana. A gennaio 2020, siamo stati selezionati da UpIdea! Startup Program, un programma di accelerazione e di open innovation organizzato da Unindustria Reggio Emilia e Veneto con la collaborazione di Luiss Enlabs. A febbraio 2020, abbiamo sottoscritto un accordo con l’Universidad Isabel I di Burgos (Spagna) per uno studio di non inferiorità del metodo Morphogram rispetto al Gold Standard (DEXA). Infine, a marzo 2020, abbiamo messo a disposizione il Morphogram Pro gratuitamente per consentire ai nutrizionisti di continuare a visitare i pazienti nonostante l’isolamento sociale, e in pochissimo tempo, abbiamo avuto centinaia di iscrizioni e analisi di pazienti in remoto. Il nostro obiettivo è quello di espanderci a livello globale in quanto la nostra soluzione può avere un impatto nella prevenzione e nella gestione delle problematiche nutrizionali a larga diffusione sociale (obesità, sindrome metabolica, disturbi alimentari).

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
Morphogram appartiene all’area delle tecnologie interattive di nuova generazione perché consente il cambiamento comportamentale, in base a condizioni personalizzate e concordate direttamente con il proprio nutrizionista. Il progetto si ispira alla teoria sociale cognitiva di Albert Bandura secondo cui un comportamento viene rispettato, quanto più il consenso è condiviso e quanto più il cliente percepisce di avere controllo sui risultati. Noi pensiamo che sia questa la strada per rendere la prevenzione più semplice, fruibile ed efficace, al fine di ridurre i costi sanitari, sociali ed economici.

Qual è l’aspetto principale del Marketing&Digital che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
L’isolamento sociale conseguente alla pandemia da Covid-19 ha fatto emergere l’importanza dello smart working in diversi settori, incluso quello della nutrizione. L’esperienza che stiamo vivendo ha dato uno stimolo senza precedenti alla nascita di soluzioni che consentono di lavorare a distanza. Per i professionisti l’aspetto Marketing&Digital principale sarà quello di ripensare i servizi offerti in chiave online e di ridurre il costo di acquisizione cliente. Per le persone ci saranno sempre più servizi finalizzati alla prevenzione e alla telemedicina nel contesto di una relazione e di una continuità terapeutica.