060 – Team HRA Pharma: “Non basterà più saper vendere bene un prodotto, sarà necessario saper condividere e comunicare valori”

 

Una campagna di comunicazione rivolta ai farmacisti per sensibilizzare e formare sulla contraccezione d’emergenza e per informare i professionisti sulle possibilità da offrire alle donne. Un progetto multicanale nato dall’esperienza nel campo del Consumer Health Care proprio dei membri del team di HRA Pharma. È con loro che abbiamo parlato per approfondire l’argomento: Cristian Dufeu, General Manager Italia, Grecia e Turchia, con più di 20 anni di esperienza in posizioni senior in aziende Consumer Health Care, Raffaele Sagnella, Responsabile Capo del Marketing Italia, Grecia e Turchia, con più 10 anni di esperienza in posizioni Marketing e Trade Marketing e Benedetto Montanaro, Responsabile Marketing della linea Women Health, con oltre 26 anni di esperienza nel settore farmaceutico.     

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
Il passaggio di alcuni dei nostri prodotti da prescrizione obbligatoria a SOP ci ha dato l’opportunità di fornire degli strumenti informativi-formativi ai farmacisti in modo da indirizzare le loro clienti ad una scelta ragionata e consapevole sul prodotto più idoneo da scegliere.

A chi si rivolge il vostro progetto?
A tutti i farmacisti, in special modo a quelli che sono quotidianamente a stretto contatto con i loro clienti.

Ce lo potete descrivere brevemente?
Il progetto si articola in varie fasi e attività con un costante ‘‘rilascio di output’’ in modo da rafforzare, con dati concreti e reali, la conoscenza del prodotto e della classe di appartenenza.

  • Una campagna DEM fornisce, in modo rapido e immediato, i principali valori del prodotto.
  • Una newsletter di categoria, inviata mensilmente, informa costantemente sulle novità nazionali e internazionali di settore.
  • Una campagna ADV (banner) sui 11 dei 30 Medical Magazine, supplementi della più antica rivista di scienza al mondo, Popular Science, dedicati ognuno ad una patologia specifica quali: Asma&Bpco, Colesteroloro&Coronaropatie, Diabete&glucometri, Disturbi dell’Umore, Dolore, Infezioni&febbre, Ipertensione&Scompenso, Tumori del Polmone&Testa Collo, Psoriasi&pelle, Rene&Patologie urogenitali e Ulcera&Reflusso. Con accesso riservato ai farmacisti, cliccando sui banner si ha la possibilità di atterrare direttamente sull’RCP del prodotto per colmare rapidamente qualsiasi dubbio sul prodotto.
  • Un corso di formazione a distanza (e-learning), per l’approfondimento scientifico professionale.

Che risultati avete o volete raggiungere?
Siamo orgogliosi che i risultati di una survey atta a misurare l’impatto del nostro progetto abbia mostrato che, a seguito della nostra iniziativa, oltre il 70% dei farmacisti intervistati ha dichiarato di conoscere le principali caratteristiche e i benefici del nostro prodotto. Come ulteriore obiettivo vorremmo che questa percentuale crescesse sempre di più.

Cosa pensate ci sia ancora da fare in questo ambito?
Mantenere una costante informazione/formazione ai farmacisti. Tutte le piattaforme web delle singole associazioni di categoria dovrebbero fornire uno spazio contenente le informazioni necessarie sul prodotto e sulla classe di appartenenza.

Qual è l’aspetto principale del Consumer Health che sarà più importante secondo voi nei prossimi anni?
I consumatori sono diventati più attenti, informati e partecipi. Grazie all’avvento delle tecnologie informatiche, il loro potere d’acquisto è cresciuto poiché Internet permette loro di accedere a qualsiasi informazione sul prodotto e confrontare diverse offerte in qualsiasi momento. Nei prossimi anni sarà sempre più importante la relazione con tutti i clienti. Tutte le funzioni aziendali dovranno necessariamente tener conto di tutti gli attori del mercato che influenzano in modo diretto o indiretto la decisione d’acquisto del cliente e dunque partecipano al mercato in senso ampio. Non basterà più saper vendere bene un prodotto, ma per le aziende sarà necessario saper condividere e comunicare valori.