150 – Team Gedeon Richter: “Desideriamo che le giovani donne abbiano conoscenza in tema di fertilità, invecchiamento ovarico e possibilità di preservare il proprio patrimonio genetico”

 


Informare in tema di fertilità e su pratiche pensate per “congelare” la propria fertilità per usufruirne al momento desiderato. È la campagna educazionale di Gedeon Richter Il Momento Giusto, per giovani donne alle prese tra realizzazioni professionali e familiari. Ne abbiamo parlato con il team multidisciplinare di progetto composto da Alessandra Citarella, Product Manager, Silvia Conti Medical Science Liaison ed Irma Banti, Key Account Manager.

Come è nata l’idea di realizzare questo progetto?
Dall’analisi di uno scenario globale, secondo cui si assiste ad un costante innalzamento dell’età delle donne alla loro prima gravidanza (32 anni in media in Italia verso 29 anni in Europa). Il calo delle nascite non dipende solo dalla decisione di donne e coppie di mettere al mondo meno figli, ma anche dalla riduzione del numero delle donne in età fertile. Se da una parte, non ci sono più le condizioni per avere figli all’età biologicamente ‘’giusta’’ (tra i 20 e i 30 anni), dall’altra l’invecchiamento ovarico segue le stesse logiche del passato, iniziando a declinare intorno ai 35 anni. Le principali cause del procrastinarsi di gravidanze in età fertile sono l’assenza di un partner fisso, l’orientamento alla carriera professionale o le condizioni lavorative precarie. “Il Momento Giusto’’ è la versione Italiana della campagna Globale ‘’Be ready Whenever you’re ready’’ che in soli due anni è stata lanciata già in Italia, Spagna, Belgio e Germania.

A chi si rivolge il vostro progetto?
Il nostro progetto, che ha una valenza educazionale in tema di fertilità femminile e della sua preservazione tramite Egg Freezing, si rivolge a giovani donne tra i 20 ed i 40 anni, con un livello di cultura medio alto ed una elevata capacità di spesa, siccome la procedura non è rimborsata dal Servizio Sanitario Nazionale.

Ce lo può descrivere brevemente?
“Il Momento Giusto’’ è la campagna informativa di Gedeon Richter rivolta a giovani donne dai 20-40 anni (20-30: donne in età fertile; 30-40: sorelle, madri, amiche che possono consigliare). Biologicamente l’età migliore per poter avere un figlio va dai 20 ai 30 anni, ma in questa fascia d’età le donne non sempre sono nelle condizioni economiche, personali e sociali per “metter su famiglia’’, ritardando quindi il momento di diventare madri e la possibilità di riuscirci che è strettamente connessa all’età. In Italia le donne sanno poco riguardo il funzionamento della fertilità femminile e sempre più spesso realizzano in ritardo l’idea di voler avere un figlio. Oggi c’è una soluzione per coniugare il desiderio di realizzazione personale, prima che familiare, con l’avanzare dell’età: l’Egg Freezing (crio-preservazione ovocitaria per ragioni non mediche) dà l’opportunità a ciascuna donna di “congelare la propria fertilità’’ ed utilizzarla al “Momento Giusto’’, riducendo lo stress legato alla pressione dell’orologio biologico. La campagna digitale è veicolata sul sito ufficiale ilmomentogiusto.org (approfondimenti su fertilità femminile ed Egg Freezing), sul blog magazinefemminile.it (argomenti Scientifici, Psicologici, Benessere, Lifestyle) e sui relativi social Facebook ed Instagram.

Che risultati avete o volete raggiungere?
In primis desideriamo che tutte le giovani donne abbiano conoscenza e consapevolezza in tema di fertilità, invecchiamento ovarico e possibilità di preservare il proprio patrimonio genetico usandolo al momento giusto. In meno di 1 anno di attività la campagna ha già raggiunto oltre 147.000 donne in target (visite sul sito, interazioni, visualizzazioni). La nostra ambizione è raggiungere in 3 anni il 10% di donne (20-35 anni) su un totale di 5 mln.

Cosa pensa ci sia ancora da fare in questo ambito?
In Italia c’è disinformazione in tema di fertilità e del suo naturale declino. Molto deve essere fatto da parte delle Istituzioni per agevolare questo processo di informazione ed aumentare la consapevolezza di poter ricorrere a soluzioni preventive. È una chance in più che bisogna conoscere per poter essere libere di decidere!

Qual è l’aspetto principale del Communication&PR che sarà più importante secondo lei nei prossimi anni?
Il coinvolgimento delle Istituzioni (scuola, Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute) e delle Società Scientifiche allo scopo di aumentare l’informazione, la prevenzione della fertilità tra le giovani donne diffondendo la conoscenza dell’Egg Freezing, tecnica attualmente pagata ‘’out of pocket’’ dalle donne.